La disidratazione delle nespole, sia a polpa gialla che a polpa bianca, rappresenta un metodo innovativo per prolungare la shelf-life dei frutti e per poter reinventare un prodotto che altrimenti verrebbe individuato come scarto alimentare. Anche se alcuni parametri, come il colore e la consistenza, hanno subito un cambiamento, rimangono comunque apprezzati a livello sensoriale. Tra tutti i trattamenti le nespole disidratate a polpa bianca della cv Claudia hanno mostrato una migliore evoluzione dei parametri qualitativi e la tecnica di packaging in MAP non ne ha influenzato l’evoluzione dei parametri. In definitiva, tramite una semplice trasformazione, come la disidratazione in corrente di aria calda, si crea un nuovo prodotto versatile e dalla facile ed economica conservazione. Infine, il processo si presta ad una possibile industrializzazione per la produzione di frutti disidratati adatti ai più svariati usi (tal quale, granola, barrette, in mix con frutta secca).

Vincenzo Guarino, Ilenia Tinebra, Antonino Pirrone, Roberta Passafiume, Dario Scuderi, Pasquale Roppolo, et al. (2022). Nespole disidratate: un nuovo prodotto creato a partire da frutti di scarto. AGRISICILIA, 13(3), 32-38.

Nespole disidratate: un nuovo prodotto creato a partire da frutti di scarto

Vincenzo Guarino;Ilenia Tinebra;Antonino Pirrone;Roberta Passafiume;Dario Scuderi;Pasquale Roppolo;Alessandra Culmone;Rosario Catalano;Eristanna Palazzolo;Vittorio Farina
2022-03-01

Abstract

La disidratazione delle nespole, sia a polpa gialla che a polpa bianca, rappresenta un metodo innovativo per prolungare la shelf-life dei frutti e per poter reinventare un prodotto che altrimenti verrebbe individuato come scarto alimentare. Anche se alcuni parametri, come il colore e la consistenza, hanno subito un cambiamento, rimangono comunque apprezzati a livello sensoriale. Tra tutti i trattamenti le nespole disidratate a polpa bianca della cv Claudia hanno mostrato una migliore evoluzione dei parametri qualitativi e la tecnica di packaging in MAP non ne ha influenzato l’evoluzione dei parametri. In definitiva, tramite una semplice trasformazione, come la disidratazione in corrente di aria calda, si crea un nuovo prodotto versatile e dalla facile ed economica conservazione. Infine, il processo si presta ad una possibile industrializzazione per la produzione di frutti disidratati adatti ai più svariati usi (tal quale, granola, barrette, in mix con frutta secca).
Settore AGR/03 - Arboricoltura Generale E Coltivazioni Arboree
Vincenzo Guarino, Ilenia Tinebra, Antonino Pirrone, Roberta Passafiume, Dario Scuderi, Pasquale Roppolo, et al. (2022). Nespole disidratate: un nuovo prodotto creato a partire da frutti di scarto. AGRISICILIA, 13(3), 32-38.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
14_Agrisicilia Nespole disidratate_un nuovo prodotto creato a partire da frutti di scarto.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 353.45 kB
Formato Adobe PDF
353.45 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/573747
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact