This paper shows the results of a survey conducted with 2193 students attending the workshops of the 6th cycle of the specialization course for didactic support activities of the University of Palermo held in the A.Y. 2021/2022. The purpose of the survey was to detect the degree of awareness of tacit assumptions and expectations as well as those of others and assess their relevance for interpretative purposes, of future support teachers, in the laboratory process that involved them for 180 hours. The theoretical framework within which the survey is outlined is that of Transformative Learning (Mezirow, 2013), which we believe is fundamental for building a competent, aware, and responsible teaching professionalism (Budnyk, 2019) in the laboratory. The ideas offered both by Transformative Learning and by laboratory teaching (De Landsheere, 1978; Tardif, 2013), can encourage reflection on the possible ways of implementing the teaching-learning process. The tool used for the survey is an adaptation of the questionnaire validated by Stuckey and Taylor (2013). The results obtained show that Transformative Learning is one of the best expressions for a co-construction of learning in the presence of disabilities and that laboratories are the strategic learning space for reinterpreting and transforming skills.

Il presente lavoro illustra gli esiti di un’indagine condotta con 2193 corsisti frequentanti i laboratori del VI ciclo del corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico dell’Università degli Studi di Palermo svoltosi nell’A.A. 2021/2022. La finalità dell’indagine è stata quella di rilevare il grado di consapevolezza dei taciti assunti e delle aspettative, nonché di quelle degli altri e valutarne la rilevanza a fini interpretativi, dei futuri docenti di sostegno, nel processo laboratoriale che li ha coinvolti per 180 ore. La cornice teorica all’interno della quale si delinea l’indagine è quella del Transformative Learning (Mezirow, 2013), che riteniamo fondamentale per la costruzione di una professionalità docente competente, consapevole e responsabile (Budnyk, 2019) in laboratorio. Gli spunti offerti tanto dal Transformative Learning quanto dalla didattica laboratoriale (De Landsheere, 1978; Tardif, 2013), possono incoraggiare, infatti, la riflessione sui possibili modi di imple mentazione del processo di insegnamento-apprendimento. Lo strumento utilizzato per l’indagine è un adattamento del questionario validato da Stuckey e Taylor (2013). I risultati ottenuti dimostrano che il Transformative Learning risulta essere una tra le migliori espressioni per una co-costruzione dell’apprendimento in presenza di disabilità e che i laboratori sono lo spazio strategico di apprendimento per reinterpretare e trasformare le competenze.

MARTINA ALBANESE, CRISTINA GIORGIA MARIA PIA PINELLO (2022). Il Transformative Learning nei futuri insegnanti di sostegno: un’indagine in laboratorio. In A. La Marca, A. Marzano (a cura di), Ricerca didatticae formazione insegnantiper lo sviluppodelle Soft Skills (pp. 309-323). Lecce : PensaMultimedia.

Il Transformative Learning nei futuri insegnanti di sostegno: un’indagine in laboratorio

MARTINA ALBANESE
;
CRISTINA GIORGIA MARIA PIA PINELLO
2022-11-01

Abstract

Il presente lavoro illustra gli esiti di un’indagine condotta con 2193 corsisti frequentanti i laboratori del VI ciclo del corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico dell’Università degli Studi di Palermo svoltosi nell’A.A. 2021/2022. La finalità dell’indagine è stata quella di rilevare il grado di consapevolezza dei taciti assunti e delle aspettative, nonché di quelle degli altri e valutarne la rilevanza a fini interpretativi, dei futuri docenti di sostegno, nel processo laboratoriale che li ha coinvolti per 180 ore. La cornice teorica all’interno della quale si delinea l’indagine è quella del Transformative Learning (Mezirow, 2013), che riteniamo fondamentale per la costruzione di una professionalità docente competente, consapevole e responsabile (Budnyk, 2019) in laboratorio. Gli spunti offerti tanto dal Transformative Learning quanto dalla didattica laboratoriale (De Landsheere, 1978; Tardif, 2013), possono incoraggiare, infatti, la riflessione sui possibili modi di imple mentazione del processo di insegnamento-apprendimento. Lo strumento utilizzato per l’indagine è un adattamento del questionario validato da Stuckey e Taylor (2013). I risultati ottenuti dimostrano che il Transformative Learning risulta essere una tra le migliori espressioni per una co-costruzione dell’apprendimento in presenza di disabilità e che i laboratori sono lo spazio strategico di apprendimento per reinterpretare e trasformare le competenze.
Settore M-PED/04 - Pedagogia Sperimentale
9788867609857
MARTINA ALBANESE, CRISTINA GIORGIA MARIA PIA PINELLO (2022). Il Transformative Learning nei futuri insegnanti di sostegno: un’indagine in laboratorio. In A. La Marca, A. Marzano (a cura di), Ricerca didatticae formazione insegnantiper lo sviluppodelle Soft Skills (pp. 309-323). Lecce : PensaMultimedia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ricerca-didattica-e-formazione-insegnanti_sird-palermo ALBANESE PINELLO.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 359.39 kB
Formato Adobe PDF
359.39 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/578931
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact