Maria Montessori in outlining the Method that takes her name, emphasizes the role of the teacher. The mechanism of mimesis and learning by imitation represent one of the most productive learning methods in the first months of a child’s life. The mixture of recent discoveries on the functioning of the brain and the guiding principles of the Montessori teacher are the basis of the survey carried out with 459 teachers from twenty Sicilian schools during the A.S. 2020/2021. The purpose of the survey is to measure the daily practices of teachers to understand how much they converge or diverge from the identified constructs. ––––––––––––––––––––––––––

Maria Montessori nel suo percorso verso la delineazione del Metodo che prende il suo nome, enfatizza il ruolo dell’insegnante, la sua opera maieutica e puerocentrica. Il meccanismo della mimesi e l’apprendimento per imitazione rappresentano un caposaldo, oltre che una tra le modalità d’apprendimento più produttive nei primi mesi di vita del bambino. La commistione tra le recenti scoperte sul funzionamento del cervello e i principi guida del Metodo Montessori sono alla base dell’indagine quali-quantitativa svolta con 459 docenti di scuola primaria e scuola dell’infanzia di venti scuole siciliane durante l’A.S. 2020/2021. L’obiettivo dell’indagine è rilevare e misurare le prassi quotidiane degli insegnanti per comprendere quanto esse convergano o divergano dai costrutti individuati.

Martina Albanese, Lucia Maniscalco (2022). Le caratteristiche dell’insegnante Montessori e l’apprendimento per imitazione: un’indagine sulle prassi degli insegnanti. In A.M. Pietro Lucisano (a cura di), Quale scuola per i cittadini del mondo? A cento anni dalla fondazione della Ligue Internationale de l’Éducation Nouvelle (pp. 155-168). Lecce : Pensa MultiMedia Editore s.r.l..

Le caratteristiche dell’insegnante Montessori e l’apprendimento per imitazione: un’indagine sulle prassi degli insegnanti

Martina Albanese
;
Lucia Maniscalco
2022

Abstract

Maria Montessori nel suo percorso verso la delineazione del Metodo che prende il suo nome, enfatizza il ruolo dell’insegnante, la sua opera maieutica e puerocentrica. Il meccanismo della mimesi e l’apprendimento per imitazione rappresentano un caposaldo, oltre che una tra le modalità d’apprendimento più produttive nei primi mesi di vita del bambino. La commistione tra le recenti scoperte sul funzionamento del cervello e i principi guida del Metodo Montessori sono alla base dell’indagine quali-quantitativa svolta con 459 docenti di scuola primaria e scuola dell’infanzia di venti scuole siciliane durante l’A.S. 2020/2021. L’obiettivo dell’indagine è rilevare e misurare le prassi quotidiane degli insegnanti per comprendere quanto esse convergano o divergano dai costrutti individuati.
Settore M-PED/04 - Pedagogia Sperimentale
Settore M-PED/03 - Didattica E Pedagogia Speciale
978‐88‐6760‐902‐4
https://www.pensamultimedia.it/pensa/wp-content/uploads/2022/04/Quale-scuola-per-i-cittadini-del-mondo-SIRD.pdf
Martina Albanese, Lucia Maniscalco (2022). Le caratteristiche dell’insegnante Montessori e l’apprendimento per imitazione: un’indagine sulle prassi degli insegnanti. In A.M. Pietro Lucisano (a cura di), Quale scuola per i cittadini del mondo? A cento anni dalla fondazione della Ligue Internationale de l’Éducation Nouvelle (pp. 155-168). Lecce : Pensa MultiMedia Editore s.r.l..
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Quale-scuola-per-i-cittadini-del-mondo-SIRD_Albanese Maniscalco.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 339.83 kB
Formato Adobe PDF
339.83 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/548149
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact