La letteratura scientifica, principalmente statunitense, considera il Service Learning (SL) una pratica educativa ad alto impatto (High Impact Practice o HIP) (Brownell, Swaner, 2010; Kuh, 2008), un approccio educativo per migliorare l’apprendimento degli studenti (Chupp, Joseph, 2010). Le recenti direttive ministeriali (MIUR, 2016) hanno aperto una strada per favorire la pratica e la riflessione all’interno delle Università italiane, facendo leva sul potenziale di sviluppo in termini di competenze metodologiche, professionali e sociali. In questa visione, il Service Learning rappresenta il punto di intersezione tra teoria e pratica, tra ricerca e sperimentazione, tra apprendimento come sviluppo delle competenze individuali e condivisione e azione solidale (MIUR, 2016). Se il service learning e problem based, orientato quindi alla ricerca e alla soluzione di problemi reali connessi alla vita della comunità di appartenenza, il ruolo svolto dagli studenti sarà di consulenti (consultants) capaci di adattare in modo flessibile le loro conoscenze alle richieste, ai problemi della comunità al fine di intercettare possibili soluzioni. In questo caso il miglior modo per entrare in contatto con le comunità sarà quello di ascoltare le loro “storie” per individuare i problemi e, insieme, selezionare le soluzioni attraverso l’approfondimento teorico (studio) e la messa in atto (pratica) di strategie risolutive.

Alessandra La Marca, Federica Martino (2022). Service Learning: una ricerca all’Università. In Ricerca didattica e formazione insegnanti per lo sviluppo delle Soft Skills (pp. 347-366). Lecce, Via Arturo Maria Caprioli : Pensa MultiMedia s.r.l..

Service Learning: una ricerca all’Università

Alessandra La Marca
;
Federica Martino
2022-01-01

Abstract

La letteratura scientifica, principalmente statunitense, considera il Service Learning (SL) una pratica educativa ad alto impatto (High Impact Practice o HIP) (Brownell, Swaner, 2010; Kuh, 2008), un approccio educativo per migliorare l’apprendimento degli studenti (Chupp, Joseph, 2010). Le recenti direttive ministeriali (MIUR, 2016) hanno aperto una strada per favorire la pratica e la riflessione all’interno delle Università italiane, facendo leva sul potenziale di sviluppo in termini di competenze metodologiche, professionali e sociali. In questa visione, il Service Learning rappresenta il punto di intersezione tra teoria e pratica, tra ricerca e sperimentazione, tra apprendimento come sviluppo delle competenze individuali e condivisione e azione solidale (MIUR, 2016). Se il service learning e problem based, orientato quindi alla ricerca e alla soluzione di problemi reali connessi alla vita della comunità di appartenenza, il ruolo svolto dagli studenti sarà di consulenti (consultants) capaci di adattare in modo flessibile le loro conoscenze alle richieste, ai problemi della comunità al fine di intercettare possibili soluzioni. In questo caso il miglior modo per entrare in contatto con le comunità sarà quello di ascoltare le loro “storie” per individuare i problemi e, insieme, selezionare le soluzioni attraverso l’approfondimento teorico (studio) e la messa in atto (pratica) di strategie risolutive.
Settore M-PED/03 - Didattica E Pedagogia Speciale
9788867609857
Alessandra La Marca, Federica Martino (2022). Service Learning: una ricerca all’Università. In Ricerca didattica e formazione insegnanti per lo sviluppo delle Soft Skills (pp. 347-366). Lecce, Via Arturo Maria Caprioli : Pensa MultiMedia s.r.l..
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Service Learning. Una ricerca all'università_LaMarcaMartino_SIRD2022.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 210.78 kB
Formato Adobe PDF
210.78 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/578907
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact