This study proposes a model for the development of professional maturity which is indispensable to ensure informed, mature and responsible choices. The EU Youth Strategy 2019-2027 focuses around three words: Engage, Connect and Empower. It also works on joined-up implementation across sectors by offering the reference framework for university-school collaboration. It’s foremost aim is to enhance the active participation of young people. The research stems from the desire to increase training in responsibility that involves teachers and students together. From this point of view, evaluations of the effectiveness and efficiency of the course were aimed at assessing the extent to which it helped achieve the training objectives identified. In this case, it was a question of evaluating the functioning of the system, whether, and to what degree, the available technologies favoured the construction of teaching strategies on the basis of the training objectives and, at the same time, whether they enabled the course to be used effectively by the student. Distance learning during the COVID-19 pandemic has been a novelty for which teachers and students were not prepared for. The study was carried out with 869 students enrolled in the Primary Education Sciences master’s degree course at the University of Palermo. The participants have been involved in the planning and implementation of targeted educational courses designed for the “fragile” pupils from 33 different schools in Palermo. The primary level pupils were provided with a total of 60,000 hours of recovery and learning enhancement activities in remote mode. Challenging teaching activities fostered cognitive and learning development of the pupils.

Il presente contributo intende proporre un modello per lo sviluppo della maturità professionale necessaria a garantire scelte consapevoli, mature e responsabili. La Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027, che si fonda sui tre pilastri Mobilitare-Collegare Responsabilizzare, ha costituito il quadro di riferimento per la collaborazione tra università e scuola ponendo al centro la promozione della partecipazione attiva dei giovani. La ricerca nasce dal desiderio di accrescere la formazione alla responsabilità che coinvolge insieme docenti e studenti. Da questo punto di vista valutazioni rispetto all’efficacia e all’efficienza del percorso sono state finalizzate alla verifica di quanto esso abbia favorito il raggiungimento degli obiettivi formativi individuati. Si è trattato in questo caso di valutazioni relative al funzionamento del sistema, se, e in quale grado, le tecnologie a disposizione abbiano favorito la costruzione di strategie didattiche in base agli obiettivi formativi e, parallelamente, se queste ultime abbiano consentito un uso efficace del percorso da parte dello studente. Conoscere gli effetti della didattica durante l’emergenza Covid è essenziale per comprendere al meglio non solo come implementarla, ma anche come strutturare il futuro per fronteggiare le emergenze di questa particolare situazione. La didattica a distanza nel periodo di emergenza COVID-19 ha rappresentato una novità senza precedenti cui docenti e studenti non erano preparati. 869 studenti sono stati coinvolti nella progettazione e nella realizzazione di percorsi didattici mirati, rivolti agli alunni “fragili” di 33 scuole palermitane. Complessivamente sono state erogate 60.000 ore in DaD di attività di recupero e di potenziamento dell’apprendimento di alunni della scuola primaria.

La Marca, A., Martino, F., Falzone, Y. (2022). Nessuno Resta Indietro: giovani e responsabilità. EDUCATION SCIENCES & SOCIETY(1), 185-202.

Nessuno Resta Indietro: giovani e responsabilità

La Marca, A
;
Martino, F
;
Falzone, Y
2022

Abstract

Il presente contributo intende proporre un modello per lo sviluppo della maturità professionale necessaria a garantire scelte consapevoli, mature e responsabili. La Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027, che si fonda sui tre pilastri Mobilitare-Collegare Responsabilizzare, ha costituito il quadro di riferimento per la collaborazione tra università e scuola ponendo al centro la promozione della partecipazione attiva dei giovani. La ricerca nasce dal desiderio di accrescere la formazione alla responsabilità che coinvolge insieme docenti e studenti. Da questo punto di vista valutazioni rispetto all’efficacia e all’efficienza del percorso sono state finalizzate alla verifica di quanto esso abbia favorito il raggiungimento degli obiettivi formativi individuati. Si è trattato in questo caso di valutazioni relative al funzionamento del sistema, se, e in quale grado, le tecnologie a disposizione abbiano favorito la costruzione di strategie didattiche in base agli obiettivi formativi e, parallelamente, se queste ultime abbiano consentito un uso efficace del percorso da parte dello studente. Conoscere gli effetti della didattica durante l’emergenza Covid è essenziale per comprendere al meglio non solo come implementarla, ma anche come strutturare il futuro per fronteggiare le emergenze di questa particolare situazione. La didattica a distanza nel periodo di emergenza COVID-19 ha rappresentato una novità senza precedenti cui docenti e studenti non erano preparati. 869 studenti sono stati coinvolti nella progettazione e nella realizzazione di percorsi didattici mirati, rivolti agli alunni “fragili” di 33 scuole palermitane. Complessivamente sono state erogate 60.000 ore in DaD di attività di recupero e di potenziamento dell’apprendimento di alunni della scuola primaria.
Settore M-PED/03 - Didattica E Pedagogia Speciale
La Marca, A., Martino, F., Falzone, Y. (2022). Nessuno Resta Indietro: giovani e responsabilità. EDUCATION SCIENCES & SOCIETY(1), 185-202.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
13_LaMarca_Martino_Falzone.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: pdf
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 315.65 kB
Formato Adobe PDF
315.65 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/557633
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact