La diversità di genere rappresenta la prima e la più immediata delle differenze. Affinché gli alunni ottengano il massimo beneficio possibile dall’insegnamento e dalla valutazione, affinché raggiungano l'eccellenza personale e sviluppino il proprio talento, il docente dovrebbe prendere in considerazione le caratteristiche specifiche dei suoi alunni e del loro modo maschile e femminile di apprendere. Il contributo intende riconoscere le differenze e valorizzarle per delineare uno dei presupposti di una didattica personalizzata.

Ferotti, C. (2013). Apprendimento e comportamenti di maschi e femmine nella scuola secondaria di primo grado. SCUOLA E DIDATTICA, 3.

Apprendimento e comportamenti di maschi e femmine nella scuola secondaria di primo grado

FEROTTI, Chiara
2013

Abstract

La diversità di genere rappresenta la prima e la più immediata delle differenze. Affinché gli alunni ottengano il massimo beneficio possibile dall’insegnamento e dalla valutazione, affinché raggiungano l'eccellenza personale e sviluppino il proprio talento, il docente dovrebbe prendere in considerazione le caratteristiche specifiche dei suoi alunni e del loro modo maschile e femminile di apprendere. Il contributo intende riconoscere le differenze e valorizzarle per delineare uno dei presupposti di una didattica personalizzata.
Settore M-PED/03 - Didattica E Pedagogia Speciale
Ferotti, C. (2013). Apprendimento e comportamenti di maschi e femmine nella scuola secondaria di primo grado. SCUOLA E DIDATTICA, 3.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/97540
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact