In spite of not being the main activities of Sicilian agriculture, zootechny plays a very important social role, even more than economic, for a large part of Sicily. The crisis that has hit the industry since early 2000s, and particularly cattle livestock, caused the closure of many holdings and a strong decrease in the number of animals bred, both meat and dairy cattle. The beef cattle population in the Valle del Torto, in the province of Palermo (area covered by this study), for many decades has significantly contributed to the development of a rural community that trough this activity created his own wealth, income and economic stability. The crisis that over the last decade has affected the livestock sector involved also this area of Sicily, and today may lose its identity as a rural community if we do not seek to recover that market space that the local product lost and keeps losing. The road that leads to a revival of the livestock sector in the area moves from the local enhancement of product through the closure of the producing chain by the sector operators themselves and a quality improvement of productions. Through the SWOT analysis it has been possible to identify those strengths to act on for a speedy revival of the sector and to prevent the downsizing, if not the disappearance, of an entire rural community

La zootecnia pur non risultando tra le principali attività del settore agricolo siciliano, riveste un ruolo di estrema importanza sociale, ancor più che economica, per ampie zone della Sicilia. La crisi che dagli inizi degli anni 2000 investe il settore, ed in particolare quello bovino, ha provocato tanto la chiusura di un elevato numero di allevamenti che una forte contrazione dei capi allevati, siano essi ad indirizzo carne che ad indirizzo latte. La zootecnia bovina ad indirizzo carne presente nella Valle del Torto, in provincia di Palermo e zona oggetto del presente studio, ha per molti decenni decisamente contribuito allo sviluppo di una comunità rurale che su questa attività ha creato la propria ricchezza, garantendo redditi e stabilità economica. La crisi che nell’ultimo decennio ha colpito il settore zootecnico siciliano ha coinvolto anche questa area siciliana che rischia oggi di perdere la sua identità di comunità rurale se non si cerca di recuperare gli spazi di mercato che il prodotto locale ha perso e continua a perdere. La strada che porta ad un rilancio del settore zootecnico della zona, passa da una valorizzazione del prodotto locale attraverso la chiusura della filiera da parte degli stessi operatori e la valorizzazione della qualità delle produzioni. Attraverso l’analisi swot è stato possibile individuare quei punti di forza sui quali agire per un pronto rilancio del settore ed impedire il ridimensionamento, se non la scomparsa, di una intera comunità rurale.

Altamore, L., Corona, G. (2011). L'allevamento bovino nella Vale del Torto: un caso di zootecnia sostenibile in Sicilia. In Sostenibilità per le produzioni zootecniche nelle regioni meridionali (pp. 155-170). Maggioli editore.

L'allevamento bovino nella Vale del Torto: un caso di zootecnia sostenibile in Sicilia

ALTAMORE, Luca;
2011

Abstract

La zootecnia pur non risultando tra le principali attività del settore agricolo siciliano, riveste un ruolo di estrema importanza sociale, ancor più che economica, per ampie zone della Sicilia. La crisi che dagli inizi degli anni 2000 investe il settore, ed in particolare quello bovino, ha provocato tanto la chiusura di un elevato numero di allevamenti che una forte contrazione dei capi allevati, siano essi ad indirizzo carne che ad indirizzo latte. La zootecnia bovina ad indirizzo carne presente nella Valle del Torto, in provincia di Palermo e zona oggetto del presente studio, ha per molti decenni decisamente contribuito allo sviluppo di una comunità rurale che su questa attività ha creato la propria ricchezza, garantendo redditi e stabilità economica. La crisi che nell’ultimo decennio ha colpito il settore zootecnico siciliano ha coinvolto anche questa area siciliana che rischia oggi di perdere la sua identità di comunità rurale se non si cerca di recuperare gli spazi di mercato che il prodotto locale ha perso e continua a perdere. La strada che porta ad un rilancio del settore zootecnico della zona, passa da una valorizzazione del prodotto locale attraverso la chiusura della filiera da parte degli stessi operatori e la valorizzazione della qualità delle produzioni. Attraverso l’analisi swot è stato possibile individuare quei punti di forza sui quali agire per un pronto rilancio del settore ed impedire il ridimensionamento, se non la scomparsa, di una intera comunità rurale.
Settore AGR/01 - Economia Ed Estimo Rurale
http://books.google.it/books?id=OLbPw97w2QYC&pg=PA155&lpg=PA155&dq=la+zootecnia+sostenibile+nelle+valle+del+torto&source=bl&ots=Apt7yYGYZ_&sig=Wwu0seGo6Va_Vc4q5MPU5kw7h60&hl=it&sa=X&ei=7UmfUZisMMjjOqbwgeAC&ved=0CCsQ6AEwAA#v=onepage&q=la%20zootecnia%20sostenibile%20nelle%20valle%20del%20torto&f=false
Altamore, L., Corona, G. (2011). L'allevamento bovino nella Vale del Torto: un caso di zootecnia sostenibile in Sicilia. In Sostenibilità per le produzioni zootecniche nelle regioni meridionali (pp. 155-170). Maggioli editore.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Allevamento_bovino_valle_del_Torto.pdf

accesso aperto

Dimensione 986.38 kB
Formato Adobe PDF
986.38 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/78568
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact