Mario Pieri e la Scuola di Corrado Segre