Abstract. In these notes, a result of direct analysis in the monument and through original documents of the ancient yard, we retrace the main aspects of the construction of the Theatre Massimo VE in Palermo, from urban issues to technical ones. We examine the relevant issues pertaining to foundation structures that had to take into account the historical layers of the site, but especially elevation walls where had to be balanced the technical-static, decorative and economy demands. A specific treatment is about metal structures in floors and in large covers, with specific reference enlarged to the European innovation of those tumultuous years that influenced the design choices in the theater. What emerges is a picture which, together with considerations of structural and technological aspects of great interest for high quality, with bold and original solutions, shows the impulse to science, technology and local industry given by this great work, spur of continuous experiences. Sommario. In queste note, esito dell’analisi diretta del monumento e dello studio delle carte originali del cantiere, si ripercorrono i principali aspetti della costruzione del teatro Massimo V.E. di Palermo, dai temi di valenza urbana a quelli più strettamente tecnici. Si esaminano le rilevanti questioni che attengono alle strutture murarie in fondazione che dovettero tenere conto delle stratificazioni storiche del sito, ma soprattutto in elevazione dove si dovettero contemperare le esigenze tecnico-statiche, di decoro e di economia. Specifica trattazione hanno le strutture metalliche negli orizzontamenti e nelle grandi coperture, con riferimenti puntuali allargati alla tumultuosa innovazione europea di quegli anni che influenzò le scelte progettuali nel teatro. Ne viene fuori un quadro che, insieme a considerazioni su aspetti costruttivi e tecnologici di rilevante interesse per l’alto livello qualitativo, anche con soluzioni audaci ed originali, testimonia l'impulso che alla scienza, alla tecnica ed all'industria locali ha dato questa grande opera, fucina di continue sperimentazioni.

Fatta, G. (2012). Architettura e tecnica nella Costruzione del Teatro Massimo V.E. di Palermo. MECCANICA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE, 2°(volume 2° fascicolo II (2011)), 1-39.

Architettura e tecnica nella Costruzione del Teatro Massimo V.E. di Palermo

FATTA, Giovanni
2012-01-01

Abstract

Abstract. In these notes, a result of direct analysis in the monument and through original documents of the ancient yard, we retrace the main aspects of the construction of the Theatre Massimo VE in Palermo, from urban issues to technical ones. We examine the relevant issues pertaining to foundation structures that had to take into account the historical layers of the site, but especially elevation walls where had to be balanced the technical-static, decorative and economy demands. A specific treatment is about metal structures in floors and in large covers, with specific reference enlarged to the European innovation of those tumultuous years that influenced the design choices in the theater. What emerges is a picture which, together with considerations of structural and technological aspects of great interest for high quality, with bold and original solutions, shows the impulse to science, technology and local industry given by this great work, spur of continuous experiences. Sommario. In queste note, esito dell’analisi diretta del monumento e dello studio delle carte originali del cantiere, si ripercorrono i principali aspetti della costruzione del teatro Massimo V.E. di Palermo, dai temi di valenza urbana a quelli più strettamente tecnici. Si esaminano le rilevanti questioni che attengono alle strutture murarie in fondazione che dovettero tenere conto delle stratificazioni storiche del sito, ma soprattutto in elevazione dove si dovettero contemperare le esigenze tecnico-statiche, di decoro e di economia. Specifica trattazione hanno le strutture metalliche negli orizzontamenti e nelle grandi coperture, con riferimenti puntuali allargati alla tumultuosa innovazione europea di quegli anni che influenzò le scelte progettuali nel teatro. Ne viene fuori un quadro che, insieme a considerazioni su aspetti costruttivi e tecnologici di rilevante interesse per l’alto livello qualitativo, anche con soluzioni audaci ed originali, testimonia l'impulso che alla scienza, alla tecnica ed all'industria locali ha dato questa grande opera, fucina di continue sperimentazioni.
Settore ICAR/10 - Architettura Tecnica
Fatta, G. (2012). Architettura e tecnica nella Costruzione del Teatro Massimo V.E. di Palermo. MECCANICA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE, 2°(volume 2° fascicolo II (2011)), 1-39.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Massimo pdf.pdf

accesso aperto

Dimensione 6.96 MB
Formato Adobe PDF
6.96 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/65565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact