The contribution examines the works kept in the church of S. Benedetto, known as Badia, in Caccamo, a center in the province of Palermo. It is a monastic building belonging to the Benedictine nuns which houses paintings, stuccos, funeral monuments, carvings and other valuable works created between the sixteenth and eighteenth centuries, some of which were commissioned by nuns and abbesses. Among the latter Honufria Fara Lombardo who, daughter of the baron della Scala and Manchi don Onofrio Lombardo, in 1669 had the monstrance made in silver enriched with diamonds and topaz now kept in the Mother Church

Il contributo esamina le opere custodite nella chiesa di S. Benedetto, nota come Badia, di Caccamo, centro della provincia di Palermo. Si tratta di un edificio monastico appartenente alle monache benedettine che custodisce dipinti, stucchi, monumenti funebri, intagli e altre pregevoli opere realizzate tra il Cinquecento e il Settecento alcune delle quali commissionate da monache e badesse. Tra queste ultime Honufria Fara Lombardo che, figlia del barone della Scala e Manchi don Onofrio Lombardo, nel 1669 fa realizzare l’ostensorio in argento arricchito di diamanti e topazi ora custodito in Chiesa Madre.

Salvatore Anselmo (2019). Le opere della chiesa della Badia di Caccamo. In L. Lina Bellanca, M.C. Di Natale, S. Intorre, M. Reginella (a cura di), Sacra et pretiosa. Oreficeria dai monasteri di Palermo Capitale, catalogo della mostra (Palermo, monastero di Santa Caterina al Cassaro, 28 dicembre 2018-31 maggio 2019) (pp. 187-191). Palermo : Palermo University Press.

Le opere della chiesa della Badia di Caccamo

Salvatore Anselmo
2019-06-01

Abstract

Il contributo esamina le opere custodite nella chiesa di S. Benedetto, nota come Badia, di Caccamo, centro della provincia di Palermo. Si tratta di un edificio monastico appartenente alle monache benedettine che custodisce dipinti, stucchi, monumenti funebri, intagli e altre pregevoli opere realizzate tra il Cinquecento e il Settecento alcune delle quali commissionate da monache e badesse. Tra queste ultime Honufria Fara Lombardo che, figlia del barone della Scala e Manchi don Onofrio Lombardo, nel 1669 fa realizzare l’ostensorio in argento arricchito di diamanti e topazi ora custodito in Chiesa Madre.
giu-2019
Settore L-ART/02 - Storia Dell'Arte Moderna
Salvatore Anselmo (2019). Le opere della chiesa della Badia di Caccamo. In L. Lina Bellanca, M.C. Di Natale, S. Intorre, M. Reginella (a cura di), Sacra et pretiosa. Oreficeria dai monasteri di Palermo Capitale, catalogo della mostra (Palermo, monastero di Santa Caterina al Cassaro, 28 dicembre 2018-31 maggio 2019) (pp. 187-191). Palermo : Palermo University Press.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
49. Le opere della chiesa ...in Sacra et pretiosa 2019.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale con copertinafrontespizio e
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 570.59 kB
Formato Adobe PDF
570.59 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/588212
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact