Lontana dal centro abitato, questa casa è ubicata nelle colline ricadenti nel territorio amministrativo di Siderno Superiore, sulla costa meridionale ionica in provincia di Reggio Calabria. Essa è posta su un declivio terrazzato consono ad accogliere la realizzazione di un riparo per chi, dopo aver a lungo viaggiato, torna nella sua terra natia a intraprendere una nuova avventura di vita. Le curve di livello configurano nel sito un podio naturale preposto alla lettura dei singoli elementi di una complessa scrittura geografica: il blu del mare; la linea di costa compresa da Capo Roccella a Locri, qui denominata Riviera dei Gelsomini; il letto del Novito, fiumara che già consentì ai greci di Epizefiri di risalire verso l’interno e raggiungere la costa tirrenica; gli articolati rilievi dell’Aspromonte, con, da qui ben visibili, la rocca di Gerace e la vetta del Monte Mutolo; come fuochi visivi di una visione allargata e plurale. Una stanza paesaggistica - secondo quella descrizione che Franco Purini fa del paesaggio italiano come sequenza di ambiti conclusi - visibile, dall’interno domestico, tutta, in un solo sguardo.

Russo, A. (2022). UNA CASA IN CALABRIA TRA NATURA E ARTIFICIO. In G. Marucci (a cura di), ARCHITETTURA & CITTÀ (pp. 190-193). Milano : Di Baio Editore Milano.

UNA CASA IN CALABRIA TRA NATURA E ARTIFICIO

Russo, Antonello
2022-01-01

Abstract

Lontana dal centro abitato, questa casa è ubicata nelle colline ricadenti nel territorio amministrativo di Siderno Superiore, sulla costa meridionale ionica in provincia di Reggio Calabria. Essa è posta su un declivio terrazzato consono ad accogliere la realizzazione di un riparo per chi, dopo aver a lungo viaggiato, torna nella sua terra natia a intraprendere una nuova avventura di vita. Le curve di livello configurano nel sito un podio naturale preposto alla lettura dei singoli elementi di una complessa scrittura geografica: il blu del mare; la linea di costa compresa da Capo Roccella a Locri, qui denominata Riviera dei Gelsomini; il letto del Novito, fiumara che già consentì ai greci di Epizefiri di risalire verso l’interno e raggiungere la costa tirrenica; gli articolati rilievi dell’Aspromonte, con, da qui ben visibili, la rocca di Gerace e la vetta del Monte Mutolo; come fuochi visivi di una visione allargata e plurale. Una stanza paesaggistica - secondo quella descrizione che Franco Purini fa del paesaggio italiano come sequenza di ambiti conclusi - visibile, dall’interno domestico, tutta, in un solo sguardo.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
Settore ICAR/16 - Architettura Degli Interni E Allestimento
9788874999293
Russo, A. (2022). UNA CASA IN CALABRIA TRA NATURA E ARTIFICIO. In G. Marucci (a cura di), ARCHITETTURA & CITTÀ (pp. 190-193). Milano : Di Baio Editore Milano.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
russo_sacu_17_2022.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 4.87 MB
Formato Adobe PDF
4.87 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/574031
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact