The case study was presented in 2019 at the Pisa Biennale. It is a design research that superimposes the physical state of making architecture towards 'territories' mediated by light / shadow, interior / exterior and vice versa. The project is a complex fact that must be faced in a simple way for a time that changes habits and lifestyles. He must be able to listen to the physical and environmental conditions of a place and constantly question himself in order to establish a necessary dialogue and understand the connection that binds reality and mimesis. And it is precisely within this sequence that we identify the new in the complex system of signs. These are identifiable as 'limits' or 'resources' within which other realities to be built take shape. It is a question of understanding spatial rarefaction as a critical dimensioning in a reference context.

Il caso di studio è stato presentato nel 2019 alla Biennale di Pisa. Si tratta di una ricerca progettuale che sovrappone lo stato fisico del fare architettura verso ‘territori’ mediati da luce/ombra, interno/esterno e viceversa. Il progetto è un fatto complesso che va affrontato in modo semplice per un tempo che cambia abitudini e stili di vita. Deve saper ascoltare le condizioni fisiche e ambientali di un luogo e interrogarsi costantemente per stabilire un dialogo necessario e ricomprendere la connessione che lega realtà e mimesis. Ed è proprio all’interno di questa sequenza che individuiamo, nel sistema complesso di segni, il nuovo. Questi sono identificabili come ‘limiti’ o ‘risorse’ entro i quali altre realtà da edificare prendono forma. Si tratta di comprendere la rarefazione spaziale come un dimensionamento critico in un contesto di riferimento.

Giunta, S. (2022). Percorsi architettonici. Un caso di studio alla Cala di Palermo. In G. Marucci (a cura di), Borghi Città Territori (pp. 159-162). Milano : DI BAIO.

Percorsi architettonici. Un caso di studio alla Cala di Palermo

Giunta, S.
2022

Abstract

Il caso di studio è stato presentato nel 2019 alla Biennale di Pisa. Si tratta di una ricerca progettuale che sovrappone lo stato fisico del fare architettura verso ‘territori’ mediati da luce/ombra, interno/esterno e viceversa. Il progetto è un fatto complesso che va affrontato in modo semplice per un tempo che cambia abitudini e stili di vita. Deve saper ascoltare le condizioni fisiche e ambientali di un luogo e interrogarsi costantemente per stabilire un dialogo necessario e ricomprendere la connessione che lega realtà e mimesis. Ed è proprio all’interno di questa sequenza che individuiamo, nel sistema complesso di segni, il nuovo. Questi sono identificabili come ‘limiti’ o ‘risorse’ entro i quali altre realtà da edificare prendono forma. Si tratta di comprendere la rarefazione spaziale come un dimensionamento critico in un contesto di riferimento.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
9788874999293
Giunta, S. (2022). Percorsi architettonici. Un caso di studio alla Cala di Palermo. In G. Marucci (a cura di), Borghi Città Territori (pp. 159-162). Milano : DI BAIO.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
giunta_sacu_17_2022 articolo.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 3.43 MB
Formato Adobe PDF
3.43 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/568288
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact