L’Opalinus Clay Shale è la formazione che ospiterà il deposito profondo di scorie radioattive di alta attività in Svizzera. A causa della sua composizione fortemente eterogenea, tale materiale è stato classificato in diverse facies. Inoltre, esso è caratterizzato da una struttura fissile e da un comportamento idro-meccanico anisotropo. Queste particolari complessità rendono particolarmente difficile la scelta di parametri geomeccanici unici per l’intera formazione. In questa memoria viene presentato uno studio sperimentale mirato alla caratterizzazione del limite inferiore dei parametri di resistenza al taglio, attraverso l’esecuzione di prove di compressione trias siale e prove di taglio anulare, eseguite su campioni completamente destrutturati appartenenti alle diverse facies. Inoltre, sono state condotte delle osservazioni al microscopio elettronico per valutare la disposizione delle par ticelle lungo le superfici di taglio. I risultati ottenuti hanno permesso di definire delle correlazioni tra la frazione argillosa e gli angoli di resistenza al taglio ultimo e residuo.

Rosone, M., Ferrari, A., Ziccarelli, M., & Giger S. B. (2022). Il ruolo della facies sulla resistenza a taglio di argille estremamente consistenti. In C.S. Nicola Moraci (a cura di), XXVII Convegno Nazionale di Geotecnica. La geotecnica per lo sviluppo sostenibile del territorio e per la tutela dell'ambiente (pp. 1169-1176). Associazione Geotecnica Italiana.

Il ruolo della facies sulla resistenza a taglio di argille estremamente consistenti

Rosone, M.
;
Ferrari, A.;Ziccarelli, M.;
2022-12

Abstract

L’Opalinus Clay Shale è la formazione che ospiterà il deposito profondo di scorie radioattive di alta attività in Svizzera. A causa della sua composizione fortemente eterogenea, tale materiale è stato classificato in diverse facies. Inoltre, esso è caratterizzato da una struttura fissile e da un comportamento idro-meccanico anisotropo. Queste particolari complessità rendono particolarmente difficile la scelta di parametri geomeccanici unici per l’intera formazione. In questa memoria viene presentato uno studio sperimentale mirato alla caratterizzazione del limite inferiore dei parametri di resistenza al taglio, attraverso l’esecuzione di prove di compressione trias siale e prove di taglio anulare, eseguite su campioni completamente destrutturati appartenenti alle diverse facies. Inoltre, sono state condotte delle osservazioni al microscopio elettronico per valutare la disposizione delle par ticelle lungo le superfici di taglio. I risultati ottenuti hanno permesso di definire delle correlazioni tra la frazione argillosa e gli angoli di resistenza al taglio ultimo e residuo.
Settore ICAR/07 - Geotecnica
978-88-97517-14-6
Rosone, M., Ferrari, A., Ziccarelli, M., & Giger S. B. (2022). Il ruolo della facies sulla resistenza a taglio di argille estremamente consistenti. In C.S. Nicola Moraci (a cura di), XXVII Convegno Nazionale di Geotecnica. La geotecnica per lo sviluppo sostenibile del territorio e per la tutela dell'ambiente (pp. 1169-1176). Associazione Geotecnica Italiana.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rosone et al. CNG Reggio Calabria 2022.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.29 MB
Formato Adobe PDF
1.29 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/565143
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact