The neuroscientific horizon corroborates the Educational Sciences by involving a real rethinking of teaching and learning processes in favor of quality educational paths. By probing the dialogic character of Neuroeducation, some neuroscientific evidence is reported that affirm the uniqueness of each brain; the neuropedagogical repercussions are analyzed and then turned to a survey carried out with a group of 1428 teachers from the Sicily region to analyze their educational and didactic practices based on the neuroeducational horizon. The analysis process highlighted some significant data that suggest a necessary training work in favor of neuroeducational principles.

L’orizzonte neuroscientifico corrobora le Scienze dell’Educazione compor-tando un reale ripensamento dei processi di insegnamento e apprendimento in favore di percorsi educativi di qualità. Sondando il carattere dialogico della Neuroeducazione si riportano alcune evidenze neuroscientifiche che affermano l’unicità di ogni cervello; si analizzano le ricadute neuropedagogiche per poi volgere lo sguardo ad un’indagine svolta con un gruppo di 1428 insegnanti della regione Sicilia per analizzare le loro prassi educativo-didattiche fondate nell’orizzonte neuroeducativo. Il processo di analisi ha evidenziato alcuni dati significativi che lasciano intendere una necessaria opera di formazione in fa-vore dei principi neuroeducativi.

Martina Albanese (2022). Il Dialogo Possibile tra Educazione e Neuroscienze. Un’indagine sulle Prassi Neuroeducative degli Insegnanti. EXCELLENCE AND INNOVATION IN TEACHING AND LEARNING, 1, 5-22 [10.3280/exioa1-2022oa13931].

Il Dialogo Possibile tra Educazione e Neuroscienze. Un’indagine sulle Prassi Neuroeducative degli Insegnanti

Martina Albanese
2022

Abstract

L’orizzonte neuroscientifico corrobora le Scienze dell’Educazione compor-tando un reale ripensamento dei processi di insegnamento e apprendimento in favore di percorsi educativi di qualità. Sondando il carattere dialogico della Neuroeducazione si riportano alcune evidenze neuroscientifiche che affermano l’unicità di ogni cervello; si analizzano le ricadute neuropedagogiche per poi volgere lo sguardo ad un’indagine svolta con un gruppo di 1428 insegnanti della regione Sicilia per analizzare le loro prassi educativo-didattiche fondate nell’orizzonte neuroeducativo. Il processo di analisi ha evidenziato alcuni dati significativi che lasciano intendere una necessaria opera di formazione in fa-vore dei principi neuroeducativi.
Settore M-PED/04 - Pedagogia Sperimentale
https://journals.francoangeli.it/index.php/exioa/article/view/13931/1357
Martina Albanese (2022). Il Dialogo Possibile tra Educazione e Neuroscienze. Un’indagine sulle Prassi Neuroeducative degli Insegnanti. EXCELLENCE AND INNOVATION IN TEACHING AND LEARNING, 1, 5-22 [10.3280/exioa1-2022oa13931].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
01_EXIOA1_2022_Albanese.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.48 MB
Formato Adobe PDF
1.48 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/562400
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact