The contribution is the result of the study of the experience of "Parco Uditore", a green area of Palermo, became in 2012 a public park following a civic mobilization. The opening of the park in a district that, like others in Palermo, is lacking in public areas has led to a reasoning on the hypothesis of establishing performance parameters, as well as surface, for green public spaces. Following an inductive and comparative methodology, with respect to models tested in other contexts, the contribution aims to verify whether the observation of the case of "Parco Uditore" is possible to extrapolate performance parameters to be added to the minimum standard, useful both to assess the current provision of green areas planned, and then improve the services offered in the new PRG, and for the planning of new areas.

Il contributo nasce dallo studio dell’esperienza di Parco Uditore, un'area verde di Palermo, diventata nel 2012 parco pubblico in seguito a una mobilitazione civica. L'apertura del parco in una circoscrizione che, parimenti alle altre a Palermo, risulta carente di aree attrezzate ha indotto un ragionamento sull'ipotesi di stabilire dei parametri prestazionali, oltre che di superficie, per gli spazi pubblici verdi. Seguendo una metodologia induttiva e comparativa, rispetto a modelli sperimentati in altri contesti, il contributo si propone di verificare se dall’osservazione del caso di Parco Uditore sia possibile estrapolare parametri prestazionali da affiancare alla dotazione minima dello standard, utili sia per valutare la dotazione attuale delle aree verdi pianificate, e dunque migliorare i servizi offerti in sede di nuovo PRG; sia per la pianificazione di nuove aree

Schilleci F, Franchina A, Gallitano G (2017). Per un ripensamento dello standard in chiave prestazionale: un caso studio a Palermo. In Redazione di Planum. The Journal of Urbanism con Camilla Ariani e Graziella Mendicino. (a cura di), URBANISTICA E/È AZIONE PUBBLICA. LA RESPONSABILITÀ DELLA PROPOSTA (pp. 904-911). Roma : Planum Publisher.

Per un ripensamento dello standard in chiave prestazionale: un caso studio a Palermo

Schilleci F
;
Franchina A;Gallitano G
2017-01-01

Abstract

Il contributo nasce dallo studio dell’esperienza di Parco Uditore, un'area verde di Palermo, diventata nel 2012 parco pubblico in seguito a una mobilitazione civica. L'apertura del parco in una circoscrizione che, parimenti alle altre a Palermo, risulta carente di aree attrezzate ha indotto un ragionamento sull'ipotesi di stabilire dei parametri prestazionali, oltre che di superficie, per gli spazi pubblici verdi. Seguendo una metodologia induttiva e comparativa, rispetto a modelli sperimentati in altri contesti, il contributo si propone di verificare se dall’osservazione del caso di Parco Uditore sia possibile estrapolare parametri prestazionali da affiancare alla dotazione minima dello standard, utili sia per valutare la dotazione attuale delle aree verdi pianificate, e dunque migliorare i servizi offerti in sede di nuovo PRG; sia per la pianificazione di nuove aree
Settore ICAR/21 - Urbanistica
Settore ICAR/15 - Architettura Del Paesaggio
9788899237127
Schilleci F, Franchina A, Gallitano G (2017). Per un ripensamento dello standard in chiave prestazionale: un caso studio a Palermo. In Redazione di Planum. The Journal of Urbanism con Camilla Ariani e Graziella Mendicino. (a cura di), URBANISTICA E/È AZIONE PUBBLICA. LA RESPONSABILITÀ DELLA PROPOSTA (pp. 904-911). Roma : Planum Publisher.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Atti_XX_Conferenza_Nazionale_SIU_Roma_Schilleci_Gallitano_Franchina.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 677.94 kB
Formato Adobe PDF
677.94 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/515163
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact