Street transformations are processes common to many historical cities and define new relationships within the built environment. In large urban centres it is natural to rectify road axes and level them out. This desire to render the new connections between the parts more fluid, generates changes in road elevation, access and building heights. In Palermo, for example, at different times and in different parts of the city, urban transformations have changed the appearance of the roads in order to adapt them to the transforma- tion processes and to the new requirements of practicability and access. In particular, an analysis of the road profiles of significant stretches of Via Maqueda, Via Roma and part of the Loggia district of Palermo, involved in the I-ACCESS Interregg Italy-Malta Project, bring to light those critical points accentuated by the processes of urban trans- formation that have been stratified over the centuries. Part of the work that is being car- ried out within the I-ACCESS Project, evaluates new solutions of cultural and physical accessibility for historical structures and space, with a methodological approach that, starting from the conservation of the transformations, adds contemporary elements that complement the pre-existing ones, whilst maintaining respect for them.

Le trasformazioni delle trame viarie sono processi comuni a molte città storiche italiane e non solo, e definiscono nuovi rapporti all’interno del costruito. Nei grandi centri urbani è naturale la rettifica degli assi viari e il loro livellamento. Infatti, la volontà di rendere più fluidi i nuovi collegamenti tra le parti genera modifiche di quote stradali e degli accessi e dei prospetti degli edifici. A Palermo ad esempio, in epoche e parti diverse, le trasformazioni urbane cambiano l’aspetto degli assi viari per adeguarli ai processi di trasformazione e nuove esigenze di percorribilità e accesso. In particolare, un’analisi dei profili stradali di significative porzioni di di via Maqueda, via Roma e parte del quartiere della Loggia di Palermo, interessato dal Progetto I-ACCESS Interregg Italia-Malta, fanno emergere quelle criticità accentuate dai processi di trasformazioni urbana che nei secoli si sono stratificati. Parte del lavoro che si sta portando avanti all’interno del Progetto I-ACCESS, valuta nuove soluzioni di accessibilità culturale e fisica per alcuni monumenti, con un approccio metodologico che, partendo dalla conservazione delle trasformazioni, aggiunge elementi contemporanei che si accostano, rispettandole, alle preesistenze.

Scaduto, R., & Barone, Z. (2021). Trasformazioni urbane e accessibilità ai monumenti: il caso della Vucciria di Palermo – Urban trasformation and accessibility to historical Buildings: the case of the Vucciria of Palermo. In M.L. Germanà, & R. Prescia (a cura di), L’accessibilità nel patrimonio architettonico Approcci ed esperienze tra tecnologia e restauro. Accessibility in Architectural Heritage. Approaches and experiences beetween technology and restauration. (pp. 234-243). Conegliano (TV) : Arteferma Edizioni S.r.l.

Trasformazioni urbane e accessibilità ai monumenti: il caso della Vucciria di Palermo – Urban trasformation and accessibility to historical Buildings: the case of the Vucciria of Palermo

Scaduto, Rosario
;
Barone, Zaira
2021

Abstract

Le trasformazioni delle trame viarie sono processi comuni a molte città storiche italiane e non solo, e definiscono nuovi rapporti all’interno del costruito. Nei grandi centri urbani è naturale la rettifica degli assi viari e il loro livellamento. Infatti, la volontà di rendere più fluidi i nuovi collegamenti tra le parti genera modifiche di quote stradali e degli accessi e dei prospetti degli edifici. A Palermo ad esempio, in epoche e parti diverse, le trasformazioni urbane cambiano l’aspetto degli assi viari per adeguarli ai processi di trasformazione e nuove esigenze di percorribilità e accesso. In particolare, un’analisi dei profili stradali di significative porzioni di di via Maqueda, via Roma e parte del quartiere della Loggia di Palermo, interessato dal Progetto I-ACCESS Interregg Italia-Malta, fanno emergere quelle criticità accentuate dai processi di trasformazioni urbana che nei secoli si sono stratificati. Parte del lavoro che si sta portando avanti all’interno del Progetto I-ACCESS, valuta nuove soluzioni di accessibilità culturale e fisica per alcuni monumenti, con un approccio metodologico che, partendo dalla conservazione delle trasformazioni, aggiunge elementi contemporanei che si accostano, rispettandole, alle preesistenze.
Settore ICAR/19 - Restauro
978-88-32050-94-3
Scaduto, R., & Barone, Z. (2021). Trasformazioni urbane e accessibilità ai monumenti: il caso della Vucciria di Palermo – Urban trasformation and accessibility to historical Buildings: the case of the Vucciria of Palermo. In M.L. Germanà, & R. Prescia (a cura di), L’accessibilità nel patrimonio architettonico Approcci ed esperienze tra tecnologia e restauro. Accessibility in Architectural Heritage. Approaches and experiences beetween technology and restauration. (pp. 234-243). Conegliano (TV) : Arteferma Edizioni S.r.l.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
3.10 Scaduto Barone.pdf

non disponibili

Descrizione: Il file contiene il frontespizio del volume: M.L. Germanà, R. Prescia (a cura di), L’accessibilità nel patrimonio architettonico Approcci ed esperienze tra tecnologia e restauro. Accessibility in Architectural Heritage. Approaches and experiences beetween technology and restauration, L'indice; La premessa di ML Germanà e S. Musso; il saggio di R. Scaduto e Z. Barone e il retro copertina.
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 4.94 MB
Formato Adobe PDF
4.94 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/481728
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact