In an interactive and reactive reality, it is not surprising that there is a growing interest in the relationship between architecture and social practices (Archi_Cottura). Of the multiple declinations in which the relationship can be understood, it is useful to dwell, between ‘things’ and ‘devices’, on the places and spaces that identify different identity potentialities. Architecture and social practices, however, have a deeper bond if we consider them as forms of interpretation of the relationship between man’s ancestral memory and the spatial dynamism coagulates into ideas and project actions. Being in the era of domotics, this hermeneutic tension in building that is counterbalanced, within the spatial organism, by a newfound narrative and poetic dimension. The question is how the Archi_Cottura affects domestic space, whose effectiveness seems to lie in the need for aggregation that binds food to a revitalized sociality.

In una realtà interattiva e reattiva non stupisce il crescente interesse per la relazione tra architettura e pratiche sociali (Archi_Cottura). Delle molteplici declinazioni in cui il rapporto può essere inteso è utile soffermarsi, fra ‘cose’ e ‘dispositivi’, sui luoghi e gli spazi che individuano delle diverse potenzialità identitarie. Architettura e pratiche sociali intrattengono un legame più profondo se li consideriamo come forme di interpretazione del rapporto fra la memoria ancestrale dell’uomo e il dinamismo spaziale che si coagula in idee e azioni di progetto. Trovandoci nell’era della domotica questa tensione ermeneutica del costruire viene controbilanciata, all’interno dell’organismo spaziale, da una ritrovata dimensione narrativa e poetica. La questione è come incida l’Archi_Cottura rispetto allo spazio domestico, la cui efficacia sembra risiedere nel bisogno di aggregazione che lega il cibo a una rinverdita socialità.

Giunta, S. (2020). Archicottura: architettura e pratiche sociali. In S. Cusumano, G. De Giovanni (a cura di), ARCHICottura : atelier per lo spazio domestico : fra cibo, architettura e design (pp. 147-155). Palermo : New Digital Frontiers - Palermo University Press [10.19229.9788855091008/1152019].

Archicottura: architettura e pratiche sociali

Giunta, Santo
2020

Abstract

In una realtà interattiva e reattiva non stupisce il crescente interesse per la relazione tra architettura e pratiche sociali (Archi_Cottura). Delle molteplici declinazioni in cui il rapporto può essere inteso è utile soffermarsi, fra ‘cose’ e ‘dispositivi’, sui luoghi e gli spazi che individuano delle diverse potenzialità identitarie. Architettura e pratiche sociali intrattengono un legame più profondo se li consideriamo come forme di interpretazione del rapporto fra la memoria ancestrale dell’uomo e il dinamismo spaziale che si coagula in idee e azioni di progetto. Trovandoci nell’era della domotica questa tensione ermeneutica del costruire viene controbilanciata, all’interno dell’organismo spaziale, da una ritrovata dimensione narrativa e poetica. La questione è come incida l’Archi_Cottura rispetto allo spazio domestico, la cui efficacia sembra risiedere nel bisogno di aggregazione che lega il cibo a una rinverdita socialità.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
978-88-5509-099-5
978-88-5509-100-8
Giunta, S. (2020). Archicottura: architettura e pratiche sociali. In S. Cusumano, G. De Giovanni (a cura di), ARCHICottura : atelier per lo spazio domestico : fra cibo, architettura e design (pp. 147-155). Palermo : New Digital Frontiers - Palermo University Press [10.19229.9788855091008/1152019].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Giunta_ArchiCottura.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.97 MB
Formato Adobe PDF
1.97 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/419306
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact