Il saggio, ospitato nel volume curato dal gruppo ALS dedicato alla figura della sociolinguista Mari D'Agostino, focalizza con particolare attenzione le procedure deittiche rilevate nel corpus dell'Atlante Linguistico della Sicilia. In particolare vengono sottoposte ad analisi le risposte degli informatori alle domande del questionario finalizzate ad indagare la percezione e la rappresentazione della differenza linguistica. Nelle procedure deittiche un ruolo fondamentale viene riconosciuto alle 'dicotomie oppositive e interazionali', atti di rappresentazione prodotti dal parlante le cui modalità ruotano intorno alle coppie stereotipiche "italiano vs. dialetto", "mare vs. montagna", "evoluti vs. arretrati", "dinamici vs. recessivi". Il saggio perviene a una classificazione degli atti deittici basata, quindi, sull'interazione tra componenti e dimensioni linguistiche ed extra-linguistiche. Vengono utilizzati gli strumenti teorici e metodologici della Dialettologia percettiva

Vincenzo Pinello (2016). L’apprendistato dell’artigiano e la lezione dell’ALS. Come le lingue e gli spazi ci raccontano il mondo. In Gruppo di ricerca dell'Atlante Linguistico della Sicilia (a cura di), La linguistica in campo. Scritti per Mari D'Agostino (pp. 157-169). Alessandria : Edizioni dell'Orso.

L’apprendistato dell’artigiano e la lezione dell’ALS. Come le lingue e gli spazi ci raccontano il mondo

Vincenzo Pinello
2016-01-01

Abstract

Il saggio, ospitato nel volume curato dal gruppo ALS dedicato alla figura della sociolinguista Mari D'Agostino, focalizza con particolare attenzione le procedure deittiche rilevate nel corpus dell'Atlante Linguistico della Sicilia. In particolare vengono sottoposte ad analisi le risposte degli informatori alle domande del questionario finalizzate ad indagare la percezione e la rappresentazione della differenza linguistica. Nelle procedure deittiche un ruolo fondamentale viene riconosciuto alle 'dicotomie oppositive e interazionali', atti di rappresentazione prodotti dal parlante le cui modalità ruotano intorno alle coppie stereotipiche "italiano vs. dialetto", "mare vs. montagna", "evoluti vs. arretrati", "dinamici vs. recessivi". Il saggio perviene a una classificazione degli atti deittici basata, quindi, sull'interazione tra componenti e dimensioni linguistiche ed extra-linguistiche. Vengono utilizzati gli strumenti teorici e metodologici della Dialettologia percettiva
Settore L-FIL-LET/12 - Linguistica Italiana
Vincenzo Pinello (2016). L’apprendistato dell’artigiano e la lezione dell’ALS. Come le lingue e gli spazi ci raccontano il mondo. In Gruppo di ricerca dell'Atlante Linguistico della Sicilia (a cura di), La linguistica in campo. Scritti per Mari D'Agostino (pp. 157-169). Alessandria : Edizioni dell'Orso.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Vincenzo Pinello L'apprendistato dell'artigiano e la lezione dell'ALS ....pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 544.22 kB
Formato Adobe PDF
544.22 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/388933
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact