Le triazolopirimidine sono leganti eterociclici di crescente interesse. I composti di organostagno(IV) sono caratterizzati dalla presenza di un atomo di stagno (Sn) legato covalentemente ad uno o più sostituenti organici. In questo studio1 sono stati sintetizzati: Me3Sn(5tpO)(1); n-Bu3Sn(5tpO)(2); Me3Sn(mtpO)(3); n-Bu3Sn(mtpO)(4); n-Bu3Sn(HtpO2)(5); Ph3Sn(HtpO2)(6) e la loro citotossicità valutata su tre differenti linee cellulari tumorali umane: HCT-116 (carcinoma del colon retto), HepG2 (epatocarcinoma) e MCF-7 (carcinoma mammario). I complessi 2, 4, 5 e 6 hanno mostrato attività citotossica di 1-2 ordini di grandezza superiore al cis-platino, sulle 3 linee cellulari tumorali. Il meccanismo di morte cellulare è stato quindi indagato sulle cellule HCT-116, le più sensibili all’azione dei composti. Tutti hanno mostrato: a) attività proapoptotica, come evidente dall’esternalizzazione della fosfatidilserina; b) meccanismo di esecuzione intrinseco come evidente dalla caduta di potenziale mitocondriale e dall’incremento di specie reattive dell’ossigeno (ROS); c) i complessi 2 e 4 pur avendo leganti differenti causano un blocco del ciclo in fase G0/G1 mentre il complesso 6 blocca le cellulle in fase G2/M. Infine l’indice di selettività calcolato su cellule intestinali normal-like indica che il complesso 6 è il più specifico contro le cellule tumorali. I complessi 1 e 2 sono stati sottoposti ad uno studio strutturale mediante raggi X per correlarne la struttura all'attività biologica.

Simona Rubino, A.A. (2019). ATTIVITA’ CITOTOSSICA DI COMPLESSI ORGANOSTAGNO(IV) CON TRIAZOLOPIRIMIDINE CONTENENTI ATOMI DI OSSIGENO ESOCICLICO. In Società Chimica Italiana Congresso Congiunto delle Sezioni Sicilia e Calabria 2019 Palermo • 1 - 2 marzo 2019 ATTI DEL CONGRESSO (pp. P37).

ATTIVITA’ CITOTOSSICA DI COMPLESSI ORGANOSTAGNO(IV) CON TRIAZOLOPIRIMIDINE CONTENENTI ATOMI DI OSSIGENO ESOCICLICO

Simona Rubino;Alessandro Attanzio;Rosalia Busà;Anna Frazzitta;Maria Assunta Girasolo;Luisa Tesoriere
2019-03-01

Abstract

Le triazolopirimidine sono leganti eterociclici di crescente interesse. I composti di organostagno(IV) sono caratterizzati dalla presenza di un atomo di stagno (Sn) legato covalentemente ad uno o più sostituenti organici. In questo studio1 sono stati sintetizzati: Me3Sn(5tpO)(1); n-Bu3Sn(5tpO)(2); Me3Sn(mtpO)(3); n-Bu3Sn(mtpO)(4); n-Bu3Sn(HtpO2)(5); Ph3Sn(HtpO2)(6) e la loro citotossicità valutata su tre differenti linee cellulari tumorali umane: HCT-116 (carcinoma del colon retto), HepG2 (epatocarcinoma) e MCF-7 (carcinoma mammario). I complessi 2, 4, 5 e 6 hanno mostrato attività citotossica di 1-2 ordini di grandezza superiore al cis-platino, sulle 3 linee cellulari tumorali. Il meccanismo di morte cellulare è stato quindi indagato sulle cellule HCT-116, le più sensibili all’azione dei composti. Tutti hanno mostrato: a) attività proapoptotica, come evidente dall’esternalizzazione della fosfatidilserina; b) meccanismo di esecuzione intrinseco come evidente dalla caduta di potenziale mitocondriale e dall’incremento di specie reattive dell’ossigeno (ROS); c) i complessi 2 e 4 pur avendo leganti differenti causano un blocco del ciclo in fase G0/G1 mentre il complesso 6 blocca le cellulle in fase G2/M. Infine l’indice di selettività calcolato su cellule intestinali normal-like indica che il complesso 6 è il più specifico contro le cellule tumorali. I complessi 1 e 2 sono stati sottoposti ad uno studio strutturale mediante raggi X per correlarne la struttura all'attività biologica.
978-88-5509-002-5
Simona Rubino, A.A. (2019). ATTIVITA’ CITOTOSSICA DI COMPLESSI ORGANOSTAGNO(IV) CON TRIAZOLOPIRIMIDINE CONTENENTI ATOMI DI OSSIGENO ESOCICLICO. In Società Chimica Italiana Congresso Congiunto delle Sezioni Sicilia e Calabria 2019 Palermo • 1 - 2 marzo 2019 ATTI DEL CONGRESSO (pp. P37).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Libro degli Atti_Congresso Congiunto delle Sezioni Sicilia_Calabria.pdf

accesso aperto

Dimensione 6.97 MB
Formato Adobe PDF
6.97 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/348588
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact