A partire dal 2002, l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania ha effettuato il trattamento di circa 350 pazienti affetti da neoplasie oculari mediante fasci di protoni prodotti con il ciclotrone disponibile presso i Laboratori nazionali del Sud (LNS). Tale impianto viene utilizzato per attività di ricerca nell’ambito della fisica sperimentale, per cui è stato necessario modificare le caratteristiche del fascio, rendendolo idoneo alle applicazioni cliniche. Il lavoro di ricerca ha riguardato lo svolgimento della analisi del rischio volto ad individuare possibili fallimenti nelle procedure adottate per il trattamento del paziente sottoposto a cicli di protonterapia della durata di una settimana. Per l’individuazione degli eventi indesiderati o situazioni pericolose, sono state impiegate tecniche di analisi di rischio ampiamente utilizzate nel settore industriale, opportunamente integrate e/o modificate allo scopo di rendere più robusta l’analisi ed eliminare le carenze che rendono queste metodologie poco efficienti ed efficaci se applicate a tecnologie innovative come quella in esame. I risultati ottenuti hanno consentito di suggerire alcune modifiche alle procedure adottate e, quindi, di migliorare gli standard di sicurezza già utilizzati.

M. Giardina, P. Buffa, P. Cirrone, G. Cuttone, L. Raffaele, S. Russo, et al. (2017). Analisi di sicurezza nella procedura di protonterapia oculare applicata presso i Laboratori del Sud dell’INFN di Catania. In Convegno Nazionale AIRP di Radioprotezione (pp. 716-726).

Analisi di sicurezza nella procedura di protonterapia oculare applicata presso i Laboratori del Sud dell’INFN di Catania

GIARDINA, Mariarosa;BUFFA, Pietro;TOMARCHIO, Elio Angelo;CASAMIRRA, Maddalena
2017

Abstract

A partire dal 2002, l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania ha effettuato il trattamento di circa 350 pazienti affetti da neoplasie oculari mediante fasci di protoni prodotti con il ciclotrone disponibile presso i Laboratori nazionali del Sud (LNS). Tale impianto viene utilizzato per attività di ricerca nell’ambito della fisica sperimentale, per cui è stato necessario modificare le caratteristiche del fascio, rendendolo idoneo alle applicazioni cliniche. Il lavoro di ricerca ha riguardato lo svolgimento della analisi del rischio volto ad individuare possibili fallimenti nelle procedure adottate per il trattamento del paziente sottoposto a cicli di protonterapia della durata di una settimana. Per l’individuazione degli eventi indesiderati o situazioni pericolose, sono state impiegate tecniche di analisi di rischio ampiamente utilizzate nel settore industriale, opportunamente integrate e/o modificate allo scopo di rendere più robusta l’analisi ed eliminare le carenze che rendono queste metodologie poco efficienti ed efficaci se applicate a tecnologie innovative come quella in esame. I risultati ottenuti hanno consentito di suggerire alcune modifiche alle procedure adottate e, quindi, di migliorare gli standard di sicurezza già utilizzati.
Settore ING-IND/19 - Impianti Nucleari
Settore ING-IND/20 - Misure E Strumentazione Nucleari
M. Giardina, P. Buffa, P. Cirrone, G. Cuttone, L. Raffaele, S. Russo, et al. (2017). Analisi di sicurezza nella procedura di protonterapia oculare applicata presso i Laboratori del Sud dell’INFN di Catania. In Convegno Nazionale AIRP di Radioprotezione (pp. 716-726).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
paper_giardina_airp_ 2017.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 466.35 kB
Formato Adobe PDF
466.35 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/243681
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact