La canzone popolare italiana fra implicazioni diastratiche e riusi colti