La disintegrazione del paesaggio rurale