L’utilità di un approccio estetico-percettivo nella valutazione e pianificazione del paesaggio