Creazione e decreazione. La dialettica corporale di trascendenza ed immanenza in Simone Weil