Il diritto penale tra neutralità istituzionale e umanizzazione comunitaria