Agrigento: centralità e marginalità