Il pegno tra rigidità dei diritti reali ed efficienza della garanzia del credito