La cittadinanza letteraria italiana. Ipotesi sui due versi manzoniani