I corpi nel testo e l’indeterminazione della cultura. Un romanzo fiume di Manganelli come campo