IL DISCERNIMENTO: PER DIVENTARE CIO' CHE SI E'