L’ultimo ventennio dell’Ottocento fa da sfondo ad un’intensa fase di rinnovamento della scienza giuridica italiana, sollecitata dalle conseguenze economico-sociali dell’industrializzazione e dalla ridefinizione in senso sociologico del quadro scientifico-disciplinare. Dal 1881 Giuseppe Vadalà-Papale, civilista, sociologo e filosofo del diritto, dà avvio ad un itinerario riflessivo paradigmatico, nel quale la questione del metodo costituisce il fulcro di un ripensamento critico di ampio respiro: il divario tra la legge e la realtà, tra la cifra individualistica dei codici e le tendenze associative della società industriale, diventa l’occasione per riscoprire la dimensione storico-sociale del fenomeno giuridico, per riconfigurare il quadro delle fonti, per rifondare lo statuto epistemologico del giurista, per proporre una serie di soluzioni concrete destinate a trasformare in chiave solidaristica la fisionomia del diritto privato. Sono le basi di un indirizzo sociale dal quale nei decenni a seguire avrebbero preso forma, in Italia e in Europa, tendenze innovative, variamente connotate da motivi storicistici, organicistici, evoluzionistici e sociologici.

Mazzarella, F. (2012). Darwinismo, storicismo, socialità. La «nuova tendenza» di Giuseppe Vadalà-Papale. QUADERNI FIORENTINI PER LA STORIA DEL PENSIERO GIURIDICO MODERNO, 41(41), 583-626.

Darwinismo, storicismo, socialità. La «nuova tendenza» di Giuseppe Vadalà-Papale

MAZZARELLA, Ferdinando
2012

Abstract

L’ultimo ventennio dell’Ottocento fa da sfondo ad un’intensa fase di rinnovamento della scienza giuridica italiana, sollecitata dalle conseguenze economico-sociali dell’industrializzazione e dalla ridefinizione in senso sociologico del quadro scientifico-disciplinare. Dal 1881 Giuseppe Vadalà-Papale, civilista, sociologo e filosofo del diritto, dà avvio ad un itinerario riflessivo paradigmatico, nel quale la questione del metodo costituisce il fulcro di un ripensamento critico di ampio respiro: il divario tra la legge e la realtà, tra la cifra individualistica dei codici e le tendenze associative della società industriale, diventa l’occasione per riscoprire la dimensione storico-sociale del fenomeno giuridico, per riconfigurare il quadro delle fonti, per rifondare lo statuto epistemologico del giurista, per proporre una serie di soluzioni concrete destinate a trasformare in chiave solidaristica la fisionomia del diritto privato. Sono le basi di un indirizzo sociale dal quale nei decenni a seguire avrebbero preso forma, in Italia e in Europa, tendenze innovative, variamente connotate da motivi storicistici, organicistici, evoluzionistici e sociologici.
Settore IUS/19 - Storia Del Diritto Medievale E Moderno
Mazzarella, F. (2012). Darwinismo, storicismo, socialità. La «nuova tendenza» di Giuseppe Vadalà-Papale. QUADERNI FIORENTINI PER LA STORIA DEL PENSIERO GIURIDICO MODERNO, 41(41), 583-626.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mazzarella, Darwinismo, storicismo, socialità. La nuova tendenza di Giuseppe Vadalà-Papale (Quaderni fiorentini 2012).pdf

accesso aperto

Dimensione 203.83 kB
Formato Adobe PDF
203.83 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/73877
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact