Nazionalismo o cosmopolitismo? Il profeta padano e la geopolitica popolare