This contribution focuses on the analysis of new strategies for urban regeneration that have as primary objective the enhancement of the Mediterranean sustainable city Heritage. Our main research hypothesis will show how cultural Heritage is now the changing vector of Mediterranean cities, involving actors, crafts, inhabitants and users. We will focus on two works in the city of Tunis by the Association de Sauvegarde de la Médina (ASM): a development project of an urban path connecting public spaces with the architectural Heritage of Medina (2008), from the Great Mosque Zitouna to Zaouina of Sidi Ibrahim Riahi; a plan for urban refurbishment and development of public spaces and monuments in two important axis of the city: Avenue Bourguiba and Avenue de France (1999). We have chosen these urban interventions, whose aim is to involve the local population and to give new significant answers to the new requirements of public space and area.

Questo contributo si concentra sull’analisi di nuove strategie di rigenerazione urbana che hanno come obiettivo primario la valorizzazione del Patrimonio della città sostenibile nel Mediterraneo. La nostra ipotesi vuole dimostrare che il Patrimonio è diventato il vettore mobilizzatore del cambiamento delle città mediterranee, coinvolgendo mestieri, abitanti e fruitori. Verranno esaminati due progetti realizzati nella città di Tunisi dall’Association de Sauvegarde de la Médina (ASM): l’intervento di valorizzazione di un percorso urbano che collega gli spazi pubblici e il patrimonio architettonico della Medina (2008), dalla Mosquée Zitouna alla Zaouina di Sidi Ibrahim Riahi; il piano di rivitalizzazione urbana dell’Avenue Bourguiba e dell’Avenue de France (1999), che riqualifica gli spazi pubblici e i monumenti presenti in questo importante asse della città. Questi interventi, che hanno l’obiettivo di coinvolgere la popolazione locale, sono stati selezionati per l’attenzione che dimostrano alle nuove esigenze dello spazio pubblico e dell’abitato.

Marotta, I. (2013). Il Patrimonio della città sostenibile nel Mediterraneo. Progetti sostenibili per il centro storico di Tunisi. In Recupero, Valorizzazione, Manutenzione nei Centri Storici. Un tavolo di confronto interdisciplinare (pp. 166-169). Siracusa : Lettera Ventidue Edizioni.

Il Patrimonio della città sostenibile nel Mediterraneo. Progetti sostenibili per il centro storico di Tunisi

MAROTTA, Irene
2013

Abstract

Questo contributo si concentra sull’analisi di nuove strategie di rigenerazione urbana che hanno come obiettivo primario la valorizzazione del Patrimonio della città sostenibile nel Mediterraneo. La nostra ipotesi vuole dimostrare che il Patrimonio è diventato il vettore mobilizzatore del cambiamento delle città mediterranee, coinvolgendo mestieri, abitanti e fruitori. Verranno esaminati due progetti realizzati nella città di Tunisi dall’Association de Sauvegarde de la Médina (ASM): l’intervento di valorizzazione di un percorso urbano che collega gli spazi pubblici e il patrimonio architettonico della Medina (2008), dalla Mosquée Zitouna alla Zaouina di Sidi Ibrahim Riahi; il piano di rivitalizzazione urbana dell’Avenue Bourguiba e dell’Avenue de France (1999), che riqualifica gli spazi pubblici e i monumenti presenti in questo importante asse della città. Questi interventi, che hanno l’obiettivo di coinvolgere la popolazione locale, sono stati selezionati per l’attenzione che dimostrano alle nuove esigenze dello spazio pubblico e dell’abitato.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
Marotta, I. (2013). Il Patrimonio della città sostenibile nel Mediterraneo. Progetti sostenibili per il centro storico di Tunisi. In Recupero, Valorizzazione, Manutenzione nei Centri Storici. Un tavolo di confronto interdisciplinare (pp. 166-169). Siracusa : Lettera Ventidue Edizioni.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Convegno Manurba_Irene Marotta.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Dimensione 47.81 MB
Formato Adobe PDF
47.81 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/73113
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact