On interpretation of an architectural project,triangle’s form generally refers both to plans oforganic architecture and to fronts of Romanesqueand Gothic churches. This wonderful form, that contains God’s eye, is, according to Vitruvius,the geometric generative principle of the Roman Theatre. Everybody knows that De Architectura arrived to us without images; in the past there were innumerable interpretations, from editio princeps (1486). A digital transcriptions, that follows side by side a Vitruvius’ book’s translation, highlights the compositional process that defines that the equilateral triangle is the geometric element that give origin to the composition of theatre.

La forma del triangolo, nella lettura di un progetto architettonico, solitamente rimanda alle sezioni orizzontali dell’architettura organica oppure, per quanto riguarda gli edifici del passato, alle facciate delle chiese romaniche e gotiche. Eppure questa forma di estrema bellezza, tale da contenere l’occhio di Dio, è per Marco Vitruvio Pollione il principio geometrico generatore la costruzione del teatro latino. Il De Architectura, è noto a tutti, è pervenuto senza immagini e innumerevoli sono state nel passato le sue traduzioni a partire dalla editio princeps del 1486. Attraverso una trascrizione digitale che segue parallelamente una traduzione del testo del trattato, si delinea un processo compositivo che vede nel triangolo equilatero l’elemento geometrico che dà origine alla costruzione dell’edificio.

MAGGIO, F. (2012). Digital Vitruvio, ovvero elogio del triangolo equilatero. DISEGNARE CON..., Vol. 5, n. 9 (2012) - Geometria - Costruzione - Architettura, a cura di Riccardo Migliari(9), 145-152 [10.6092/issn.1828-5961/3162].

Digital Vitruvio, ovvero elogio del triangolo equilatero

MAGGIO, Francesco
2012

Abstract

La forma del triangolo, nella lettura di un progetto architettonico, solitamente rimanda alle sezioni orizzontali dell’architettura organica oppure, per quanto riguarda gli edifici del passato, alle facciate delle chiese romaniche e gotiche. Eppure questa forma di estrema bellezza, tale da contenere l’occhio di Dio, è per Marco Vitruvio Pollione il principio geometrico generatore la costruzione del teatro latino. Il De Architectura, è noto a tutti, è pervenuto senza immagini e innumerevoli sono state nel passato le sue traduzioni a partire dalla editio princeps del 1486. Attraverso una trascrizione digitale che segue parallelamente una traduzione del testo del trattato, si delinea un processo compositivo che vede nel triangolo equilatero l’elemento geometrico che dà origine alla costruzione dell’edificio.
Settore ICAR/17 - Disegno
http://disegnarecon.unibo.it/article/view/3162
MAGGIO, F. (2012). Digital Vitruvio, ovvero elogio del triangolo equilatero. DISEGNARE CON..., Vol. 5, n. 9 (2012) - Geometria - Costruzione - Architettura, a cura di Riccardo Migliari(9), 145-152 [10.6092/issn.1828-5961/3162].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Digital Vitruvio ovvero elogio del triangolo equilatero.pdf

accesso aperto

Dimensione 1.27 MB
Formato Adobe PDF
1.27 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/72727
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact