Un modello energetico-idrologico per la stima distribuita dell’evapotraspirazione alla scala di bacino: prime applicazioni