Una metafora per la gruppoanalisi