The poem "La Scanderbeide" by Margherita Sarrocchi constitutes a unicuum in the history of epic-chivalric poetry of the early seventeenth century Italian. The poet, friend of Galileo Galilei and Torquato Tasso, offers an original portrait of the Albanian national hero, Giorgio Castriota known as Skanderbeg, interpreting the moods that fueled the hope of a new crusade between the end of the 16th century and the beginning of the next. The essay examines the external and textual conditions of the three editions received in print and of the only manuscript kept in the University Library of Turin.

Il poema "La Scanderbeide" di Margherita Sarrocchi costituisce un unicuum nella storia della poesia epico-cavalleresca del primo Seicento italiano. La poetessa, amica di Galileo Galilei e di Torquato Tasso, offre un ritratto originale dell'eroe nazionale albanese, Giorgio Castriota detto Skanderbeg, rendendosi interprete degli umori che alimentavano la speranza di una nuova crociata tra la fine del XVI secolo e i primi del successivo. Il saggio esamina le condizioni esterne e testuali delle tre edizioni pervenute a stampa e dell'unica manoscritta custodita presso la Biblioteca universitaria di Torino.

Mandala, M. (2023). «IO VORREI CHE LA [LINGUA] FUSSE TOSCANA PIÙ CHE FUSSE POSSIBILE»: Preliminari all’edizione critica de La Scanderbeide di Margherita Sarrocchi. STUDI SULL'ORIENTE CRISTIANO, 27(2), 105-161.

«IO VORREI CHE LA [LINGUA] FUSSE TOSCANA PIÙ CHE FUSSE POSSIBILE»: Preliminari all’edizione critica de La Scanderbeide di Margherita Sarrocchi

Mandala, Matteo
2023-01-01

Abstract

The poem "La Scanderbeide" by Margherita Sarrocchi constitutes a unicuum in the history of epic-chivalric poetry of the early seventeenth century Italian. The poet, friend of Galileo Galilei and Torquato Tasso, offers an original portrait of the Albanian national hero, Giorgio Castriota known as Skanderbeg, interpreting the moods that fueled the hope of a new crusade between the end of the 16th century and the beginning of the next. The essay examines the external and textual conditions of the three editions received in print and of the only manuscript kept in the University Library of Turin.
2023
Settore L-LIN/18 - Lingua E Letteratura Albanese
Mandala, M. (2023). «IO VORREI CHE LA [LINGUA] FUSSE TOSCANA PIÙ CHE FUSSE POSSIBILE»: Preliminari all’edizione critica de La Scanderbeide di Margherita Sarrocchi. STUDI SULL'ORIENTE CRISTIANO, 27(2), 105-161.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
MANDALA_SOC_Sarrocchi_II.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 822.4 kB
Formato Adobe PDF
822.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/618717
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact