Dalla dittatura della maggioranza alla dittatura dell’emergenza.