La valutazione della chiamata in correità in una nota vicenda cautelare