Il saggio presenta un contributo per la conoscenza del pensiero e degli interventi di restauro del soprintendente Pietro Lojacono (1900-1970), condotti in Calabria, Basilicata e in Sicilia, dal 1926 al 1970. Rosario Scaduto "Del soprintendete siciliano, (...) sottolinea il rigore professionale, l'apertura verso materiali allora ritenuti affidabili per la soluzione dei problemi strutturali, come il calcestruzzo di cemento armato -nel solco delle sperimentazioni proto-novecentesche e confortato dall'autorevole avallo della cultura "scientifica" di matrice giovannoniana, formalizzata nella Carta di Atene del 1931- ma anche la sensibilità verso il tema della durabilità delle opere di restauro, come dimostrato dalla sua anticipatrice attenzione verso l'utilizzo dell'acciaio inox per le armature del calcestruzzo"1.1 Dalla presentazione di G. Fiengo e L. Guerriero (a cura di), Monumenti e documenti Restauri e restauratori del secondo Novecento Atti del Seminario. Nazionale

Scaduto, R. (2011). Pietro Lojacono e la conservazione dei monumenti. In G. Fiengo, L. Guerriero (a cura di), Monumenti e documenti Restauri e restauratori del secondo NovecentoAtti del Seminario Nazionale (pp. 235-256). Napoli : Arte tipografica, Napoli.

Pietro Lojacono e la conservazione dei monumenti

SCADUTO, Rosario
2011-01-01

Abstract

Il saggio presenta un contributo per la conoscenza del pensiero e degli interventi di restauro del soprintendente Pietro Lojacono (1900-1970), condotti in Calabria, Basilicata e in Sicilia, dal 1926 al 1970. Rosario Scaduto "Del soprintendete siciliano, (...) sottolinea il rigore professionale, l'apertura verso materiali allora ritenuti affidabili per la soluzione dei problemi strutturali, come il calcestruzzo di cemento armato -nel solco delle sperimentazioni proto-novecentesche e confortato dall'autorevole avallo della cultura "scientifica" di matrice giovannoniana, formalizzata nella Carta di Atene del 1931- ma anche la sensibilità verso il tema della durabilità delle opere di restauro, come dimostrato dalla sua anticipatrice attenzione verso l'utilizzo dell'acciaio inox per le armature del calcestruzzo"1.1 Dalla presentazione di G. Fiengo e L. Guerriero (a cura di), Monumenti e documenti Restauri e restauratori del secondo Novecento Atti del Seminario. Nazionale
Settore ICAR/19 - Restauro
Scaduto, R. (2011). Pietro Lojacono e la conservazione dei monumenti. In G. Fiengo, L. Guerriero (a cura di), Monumenti e documenti Restauri e restauratori del secondo NovecentoAtti del Seminario Nazionale (pp. 235-256). Napoli : Arte tipografica, Napoli.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Pietro Lojacono PDF comp.pdf

accesso aperto

Dimensione 3.45 MB
Formato Adobe PDF
3.45 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/60077
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact