La fusione fra le conoscenze, competenze ed esperienze in ambito economico aziendale, che costituiscono patrimonio intangibile, personale, di chi ha responsabilità di governo aziendale, l’insieme delle sue idee e delle sue aspettative, in ordine alla funzione e al ruolo dell’azienda che egli governa e i valori impliciti nel riconoscere all’operatività di questa, una maggiore o minore rilevanza sociale, determina l’atteggiamento mentale e strategico, la “cultura” che costituisce la matrice del modo di governare e, per conseguenza, della performance che ciascuna azienda è in grado di generare. Se gli elementi che compongono detto atteggiamento mentale e strategico risultano particolarmente diffusi in un certo territorio, o ambito sociale, si può parlare di una vera e propria “cultura” aziendale, che sulla base dei suoi contenuti, può fungere da remora, ovvero da stimolo, oltre che al “successo” delle singole aziende, anche al più generale livello di benessere economico e sociale. Da ciò, l’importanza degli studi sulla “cultura” aziendale, sugli elementi che ne costituiscono il contenuto, sul loro impatto in relazione al consolidamento e allo sviluppo del “successo” aziendale e del benessere economico- sociale.

Vergara, C. (2010). Il valore della "cultura" e la cultura del "valore" nel governo delle aziende. In G. Airoldi, G. Brunetti, G. Corbetta, G. Invernizzi (a cura di), Economia Aziendale & Management - Scritti in onore di Vittorio Coda (pp. 2983-3001). Milano : EGEA.

Il valore della "cultura" e la cultura del "valore" nel governo delle aziende

VERGARA, Corrado
2010-01-01

Abstract

La fusione fra le conoscenze, competenze ed esperienze in ambito economico aziendale, che costituiscono patrimonio intangibile, personale, di chi ha responsabilità di governo aziendale, l’insieme delle sue idee e delle sue aspettative, in ordine alla funzione e al ruolo dell’azienda che egli governa e i valori impliciti nel riconoscere all’operatività di questa, una maggiore o minore rilevanza sociale, determina l’atteggiamento mentale e strategico, la “cultura” che costituisce la matrice del modo di governare e, per conseguenza, della performance che ciascuna azienda è in grado di generare. Se gli elementi che compongono detto atteggiamento mentale e strategico risultano particolarmente diffusi in un certo territorio, o ambito sociale, si può parlare di una vera e propria “cultura” aziendale, che sulla base dei suoi contenuti, può fungere da remora, ovvero da stimolo, oltre che al “successo” delle singole aziende, anche al più generale livello di benessere economico e sociale. Da ciò, l’importanza degli studi sulla “cultura” aziendale, sugli elementi che ne costituiscono il contenuto, sul loro impatto in relazione al consolidamento e allo sviluppo del “successo” aziendale e del benessere economico- sociale.
Settore SECS-P/07 - Economia Aziendale
Vergara, C. (2010). Il valore della "cultura" e la cultura del "valore" nel governo delle aziende. In G. Airoldi, G. Brunetti, G. Corbetta, G. Invernizzi (a cura di), Economia Aziendale & Management - Scritti in onore di Vittorio Coda (pp. 2983-3001). Milano : EGEA.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CODA - SCRITTI IN ONORE DI VITTORIO CODA.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 35.77 MB
Formato Adobe PDF
35.77 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/59464
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact