Toxic coma is an extremely severe clinic situation. It is rare, but involves several toxic substances and causes different p roblems concerning the treatment related. Among these sub - stances there are exterioganophosphorics, metals, ethylen gly - cole, carbon monoxide, etc. First of all the teraphy must control the patient’s cardiac vascular, respiratory and renal parameters. After that we need to carry on a careful anamnesis and an analysis aimed at fin - ding the toxic substance. It is really important to know the pharmacokinetics and the distribution volume, the modulation of the acid-base balance, as for example in case of barbiturates and the ractivity of the patient to the toxic element. The treatment must be multi disciplinar and it has to integrate and compleate the experience of the resuscitator and the toxicologist. We have to underline the environmental pre - vention as well, particularly focusing on high risk jobplaces.

Il coma tossico è una situazione clinica estremamente grave, non frequente, che riguarda diverse sostanze tossiche e che pone determinate problematiche riguardo la terapia specifica. Fra queste sostanze ricordiamo gli esteriorganofosforici, i metalli pesanti, l’etilen glicole, il monossido di carbonio etc. La terapia deve essere prima di supporto volta a stabilizzare i parametri cardiovascolari, respiratori e renali del paziente, quindi dopo bisogna eseguire un attenta anamnesi, un accurato esame obiettivo e i normali esami di laboratorio per individuare la sostanza tossica. Grande importanza riveste inoltre la conoscenza della farmacocinetica e quindi del volume di distribuzione, la modulazione dell’equilibrio acido-base nel caso, ad esempio, dei barbiturici ed infine la reattività dell’individuo all’agente tossico. Il trattamento deve avvalersi di un approccio multidisciplinare che deve integrare e completare le capacità e l’esperienza del rianimatore, del clinico e del tossicologo. Si sottolinea l’importanza della prevenzione ambientale in particolare nei luoghi di lavoro ad alto rischio

ETRANCHINA, CANNIZZARO E, TRANCHINA G (2007). Il coma tossico. ACTA MEDICA MEDITERRANEA, 23, 73-75.

Il coma tossico

TRANCHINA, Ernesto;CANNIZZARO, Emanuele;TRANCHINA, Giuseppe
2007-01-01

Abstract

Il coma tossico è una situazione clinica estremamente grave, non frequente, che riguarda diverse sostanze tossiche e che pone determinate problematiche riguardo la terapia specifica. Fra queste sostanze ricordiamo gli esteriorganofosforici, i metalli pesanti, l’etilen glicole, il monossido di carbonio etc. La terapia deve essere prima di supporto volta a stabilizzare i parametri cardiovascolari, respiratori e renali del paziente, quindi dopo bisogna eseguire un attenta anamnesi, un accurato esame obiettivo e i normali esami di laboratorio per individuare la sostanza tossica. Grande importanza riveste inoltre la conoscenza della farmacocinetica e quindi del volume di distribuzione, la modulazione dell’equilibrio acido-base nel caso, ad esempio, dei barbiturici ed infine la reattività dell’individuo all’agente tossico. Il trattamento deve avvalersi di un approccio multidisciplinare che deve integrare e completare le capacità e l’esperienza del rianimatore, del clinico e del tossicologo. Si sottolinea l’importanza della prevenzione ambientale in particolare nei luoghi di lavoro ad alto rischio
ETRANCHINA, CANNIZZARO E, TRANCHINA G (2007). Il coma tossico. ACTA MEDICA MEDITERRANEA, 23, 73-75.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
IL COMA TOSSICO.pdf

accesso aperto

Dimensione 29.08 kB
Formato Adobe PDF
29.08 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/5945
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact