The essay illustrates the methodological process used for the analysis of the state of conservation and of the accessibility problems present in the Oratorio del Santissimo Rosario of San Domenico of Palermo, built in the 17th century. XVII, and characterized by remarkable works of art and rich in decorations made with stucco made by Giacomo Serpotta in the century. XVIII. Furthermore, the essay presents a proposal for restoration and accessibility to the oratory itself which is particularly difficult as access is separated from the road by a difference in height of 1.30 metres. The research was conducted within the Restoration and Theory and History of Restoration Laboratory and involved the students of the LM4 course in Architecture of the Palermo Department. The solution suggested was to insert in an area adjacent to the access to the oratory (which also houses the ticket office and a bookshop), an elevator and a staircase, usable by everyone, even by people with disabilities, to reach the floor of the 'oratory. Also in this case the use of stone materials from the historical tradition of Palermo is privileged, which is a stable, not temporary solution, with the use of quality materials, such as the Billiemi stone of Palermo

Il saggio illustra l’iter metodologico utilizzato per l’analisi dello stato di conservazione e delle problematiche di accessibilità presenti nell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico di Palermo, edificata nel sec. XVII, e caratterizzato da notevoli opere d’arte e ricco delle decorazioni realizzate, con stucco, da Giacomo Serpotta nel sec. XVIII. Inoltre nel saggio si presenta una proposta di restauro e di accessibilità allo stesso oratorio che è particolarmente difficile in quanto l’accesso è separato dalla strada da un dislivello di 1,30 metri. La ricerca è stata condotta all’interno del Laboratorio di restauro e Teoria e storia del restauro e ha visto protagonisti le allievi e gli allievi del corso LM4 in Architettura del Dipartimento di Palermo. La soluzione suggerita è stata quella di inserire in un ambiente adiacente all’accesso all’oratorio (che accoglie anche la biglietteria e un bookshop), un elevatore e una scala, usabili da tutti, anche da persone con disabilità, per raggiungere il piano dell’oratorio. Anche in questo caso si privilegia l’uso di materiali lapidei della tradizione storica di Palermo, che si pone come soluzione stabile, non provvisoria, con uso di materiali di pregio, come la pietra di Billiemi di Palermo.

Barone, Z., Scaduto, R. (2021). Progetto di restauro, per la fruizione e la valorizzazione dell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico. In Linee guida per un protocollo all’accessibilità della città storica di Palermo (pp. 81-83). Palermo : Edizioni Caracol srl.

Progetto di restauro, per la fruizione e la valorizzazione dell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico

Barone, Zaira;Scaduto, Rosario
2021-10-30

Abstract

Il saggio illustra l’iter metodologico utilizzato per l’analisi dello stato di conservazione e delle problematiche di accessibilità presenti nell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico di Palermo, edificata nel sec. XVII, e caratterizzato da notevoli opere d’arte e ricco delle decorazioni realizzate, con stucco, da Giacomo Serpotta nel sec. XVIII. Inoltre nel saggio si presenta una proposta di restauro e di accessibilità allo stesso oratorio che è particolarmente difficile in quanto l’accesso è separato dalla strada da un dislivello di 1,30 metri. La ricerca è stata condotta all’interno del Laboratorio di restauro e Teoria e storia del restauro e ha visto protagonisti le allievi e gli allievi del corso LM4 in Architettura del Dipartimento di Palermo. La soluzione suggerita è stata quella di inserire in un ambiente adiacente all’accesso all’oratorio (che accoglie anche la biglietteria e un bookshop), un elevatore e una scala, usabili da tutti, anche da persone con disabilità, per raggiungere il piano dell’oratorio. Anche in questo caso si privilegia l’uso di materiali lapidei della tradizione storica di Palermo, che si pone come soluzione stabile, non provvisoria, con uso di materiali di pregio, come la pietra di Billiemi di Palermo.
Restoration project, for the use and enhancement of the Oratory of the Most Holy Rosary in San Domenico
Settore ICAR/19 - Restauro
https://www.edizionicaracol.it/wordpress/wp-content/uploads/2022/09/volume-Malta-a-formato-finito-ottimizzato.pdf
Barone, Z., Scaduto, R. (2021). Progetto di restauro, per la fruizione e la valorizzazione dell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico. In Linee guida per un protocollo all’accessibilità della città storica di Palermo (pp. 81-83). Palermo : Edizioni Caracol srl.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
scaduto.Barone.SS.Rosario. in S. Domenco.5_protocollo -3.1d.pdf

accesso aperto

Descrizione: Il file contiene la copertina, l'indice e il saggio di Barone Z. e Scaduto R. intitolato:Progetto di restauro, per la fruizione e la valorizzazione dell’Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 3.02 MB
Formato Adobe PDF
3.02 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/576910
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact