This paper aims to explore the several vulnerabilities relevant to illegal migrants and the role of the legal framework as both a reason for their vulnerability and an instrument of protection. To this end, the article proposes an analysis of the latest laws on immigration, followed by an exam of the most recent case law on the so-called special protection. The final aim is to understand the actual field of application of the “new” special protection and to show as this may represent a new chance of protection in front of the vulnerabilities of migrant workers, when they cannot get a work permit, also through a broad interpretation of the Article 35 of the Italian Constitution.

Lo scritto si propone di indagare i profili di vulnerabilità legati alla posizione di clandestinità dei migranti irregolari ed il duplice ruolo dell’ordinamento giuridico, quale causa della loro stessa vulnerabilità e strumento di tutela. A tal fine, si propone un’analisi degli ultimi interventi in tema di immigrazione, a cui segue un dettagliato esame della più recente giurisprudenza in materia di protezione speciale. L’obiettivo è quello di definire l’ambito di applicazione della “nuova” protezione speciale come ultimo approdo legislativo in grado di fornire un meccanismo residuale di protezione delle vulnerabilità dei lavoratori migranti, laddove il permesso di soggiorno per motivi di lavoro non sia un’alternativa possibile, anche tramite la valorizzazione dell’art. 35 Cost.

Daila Costa, R. (2022). La tutela del lavoratore straniero irregolare dopo il decreto n. 130/2020. IL LAVORO NELLA GIURISPRUDENZA, 11, 1020-1029.

La tutela del lavoratore straniero irregolare dopo il decreto n. 130/2020

Daila Costa, Rita
2022-11-01

Abstract

Lo scritto si propone di indagare i profili di vulnerabilità legati alla posizione di clandestinità dei migranti irregolari ed il duplice ruolo dell’ordinamento giuridico, quale causa della loro stessa vulnerabilità e strumento di tutela. A tal fine, si propone un’analisi degli ultimi interventi in tema di immigrazione, a cui segue un dettagliato esame della più recente giurisprudenza in materia di protezione speciale. L’obiettivo è quello di definire l’ambito di applicazione della “nuova” protezione speciale come ultimo approdo legislativo in grado di fornire un meccanismo residuale di protezione delle vulnerabilità dei lavoratori migranti, laddove il permesso di soggiorno per motivi di lavoro non sia un’alternativa possibile, anche tramite la valorizzazione dell’art. 35 Cost.
Settore IUS/07 - Diritto Del Lavoro
Daila Costa, R. (2022). La tutela del lavoratore straniero irregolare dopo il decreto n. 130/2020. IL LAVORO NELLA GIURISPRUDENZA, 11, 1020-1029.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2022.11_lavoronellagiruisprudenza.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 114.29 kB
Formato Adobe PDF
114.29 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/574405
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact