L'autrice nel commento della sentenza Cass. sez.IV, 23 settembre 2008, n.41021, che concerne un'ipotesi di lesioni conseguite all'omessa custodia di un cane, si sofferma sulla colpa ed in particolare sul giudizio di prevedibilità. Evidenzia come, in molti settori, tale giudizio, che pure richiede di essere specificato in relazione ai suoi presupposti applicativi, risulti ancora indispensabile, in quanto necessario per ricostruire la regola cautelare da applicare nel caso concreto.

Eronia, O. (2010). Tutta colpa ... del cane?. CASSAZIONE PENALE, 2(2), 598-605.

Tutta colpa ... del cane?

Eronia, Odette
2010-01-01

Abstract

L'autrice nel commento della sentenza Cass. sez.IV, 23 settembre 2008, n.41021, che concerne un'ipotesi di lesioni conseguite all'omessa custodia di un cane, si sofferma sulla colpa ed in particolare sul giudizio di prevedibilità. Evidenzia come, in molti settori, tale giudizio, che pure richiede di essere specificato in relazione ai suoi presupposti applicativi, risulti ancora indispensabile, in quanto necessario per ricostruire la regola cautelare da applicare nel caso concreto.
Settore IUS/17 - Diritto Penale
Eronia, O. (2010). Tutta colpa ... del cane?. CASSAZIONE PENALE, 2(2), 598-605.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Omessa custodia di animali - colpa.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 6.47 MB
Formato Adobe PDF
6.47 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/55641
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact