Ernst Haeckel, scienziato per professione e artista per passione, mise l’arte a disposizione delle ricerche morfologiche, proponendo una scienza unitaria del vivente, in grado di comprendere l’organismo nella sua totalità funzionale ed estetica. Nei tre saggi qui raccolti egli indaga la forma esteriore dei viventi, cogliendo in essa l’indicazione di una vita interiore, una vis plastica che anima la natura in ogni sua manifestazione, dà impulso alla differenziazione funzionale e sancisce la continuità fra organico e inorganico. Espressioni come “vita dei cristalli” e “anima cellulare” appaiono qui prive di contraddizione e la natura, creatrice inconscia di forme, diviene essa stessa un’opera d’arte. Nel pensiero haeckeliano si può perciò riconoscere un modello da seguire in un’epoca, come la nostra, in cui le più importanti conquiste culturali dell’umanità, l’arte e la scienza, sono spesso contrapposte nello studio del medesimo libro, quello della natura.

Haeckel E, Maggiore V (2016). Forma esteriore e vita interiore: Ernst Haeckel e la morfologia del vivente. In Maggiore V (a cura di), Forme in evoluzione. Morfologia del vivente e psicologia cellulare (pp. 7-30). Milano-Udine : Mimesis.

Forma esteriore e vita interiore: Ernst Haeckel e la morfologia del vivente

Maggiore V
2016-01-01

Abstract

Ernst Haeckel, scienziato per professione e artista per passione, mise l’arte a disposizione delle ricerche morfologiche, proponendo una scienza unitaria del vivente, in grado di comprendere l’organismo nella sua totalità funzionale ed estetica. Nei tre saggi qui raccolti egli indaga la forma esteriore dei viventi, cogliendo in essa l’indicazione di una vita interiore, una vis plastica che anima la natura in ogni sua manifestazione, dà impulso alla differenziazione funzionale e sancisce la continuità fra organico e inorganico. Espressioni come “vita dei cristalli” e “anima cellulare” appaiono qui prive di contraddizione e la natura, creatrice inconscia di forme, diviene essa stessa un’opera d’arte. Nel pensiero haeckeliano si può perciò riconoscere un modello da seguire in un’epoca, come la nostra, in cui le più importanti conquiste culturali dell’umanità, l’arte e la scienza, sono spesso contrapposte nello studio del medesimo libro, quello della natura.
http://mimesisedizioni.it/libri/filosofia/filosofia-scienza/forme-in-evoluzione.html#yt_tab_products2
Haeckel E, Maggiore V (2016). Forma esteriore e vita interiore: Ernst Haeckel e la morfologia del vivente. In Maggiore V (a cura di), Forme in evoluzione. Morfologia del vivente e psicologia cellulare (pp. 7-30). Milano-Udine : Mimesis.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Forma esteriore e vita interiore - compressed.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: saggio in volume
Tipologia: Post-print
Dimensione 258.4 kB
Formato Adobe PDF
258.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/535034
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact