Il contributo, dopo aver ripercorso gli itinerari di sviluppo che, dalla riforma penitenziaria del 1975, hanno condotto agli assetti attuali, illustra la sistematica del procedimento di sorveglianza scandagliando il modello tipo previsto dall'art. 678 c.p.p., perno della disciplina (instaurazione del procedimento, udienza camerale, partecipazione del difensore, intervento dell'interessato, percorsi probatori, decisione, impugnabilità) e dedicando infine spazio ai modelli atipici, tra cui spicca il rito relativo alle vicende delle misure di sicurezza.

DI CHIARA, G. (2011). Il procedimento di sorveglianza. In P. CORSO (a cura di), Manuale della esecuzione penitenziaria, 4a edizione (pp. 269-304). Bologna : Monduzzi.

Il procedimento di sorveglianza

DI CHIARA, Giuseppe
2011-01-01

Abstract

Il contributo, dopo aver ripercorso gli itinerari di sviluppo che, dalla riforma penitenziaria del 1975, hanno condotto agli assetti attuali, illustra la sistematica del procedimento di sorveglianza scandagliando il modello tipo previsto dall'art. 678 c.p.p., perno della disciplina (instaurazione del procedimento, udienza camerale, partecipazione del difensore, intervento dell'interessato, percorsi probatori, decisione, impugnabilità) e dedicando infine spazio ai modelli atipici, tra cui spicca il rito relativo alle vicende delle misure di sicurezza.
Settore IUS/16 - Diritto Processuale Penale
DI CHIARA, G. (2011). Il procedimento di sorveglianza. In P. CORSO (a cura di), Manuale della esecuzione penitenziaria, 4a edizione (pp. 269-304). Bologna : Monduzzi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/53430
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact