«Cedit, hiems, tua durities» (CB 135): esordio primaverile e inno all'amore