The Earth is in a vulnerable state that most scholars attribute to a model of infinite growth on a planet with limited resources. Taking into account this critical environmental context, the paper wants to stimulate new practices for the building industry by suggesting a systemic vision that simultaneously uses multiple sustainable and circular approaches and allows eliminating scraps and waste, by combining traditional and innovative techniques and technologies. In particular, the article shows the potential of off-site in reducing environmental direct and indirect impacts compared to an equivalent conventional construction and recent research on the upcycling of discarded sea containers: they are used as a good practice to enhance an industrial end-of-life product (therefore considered a waste) by re-inserting it into a ‘circular’ economy with a different use than its original one, through non-destructive recycling and, at the same time, improving its value, quality and performance.

La Terra versa oggi in una condizione di vulnerabilità che gran parte degli studiosi attribuisce a un modello di crescita infinita inseguita su un pianeta con risorse limitate. In relazione a questo contesto ambientale critico il contributo si propone di stimolare nuove prassi per il settore delle costruzioni suggerendo una visione sistemica che faccia ricorso contemporaneamente a più approcci sostenibili e circolari e che, combinando tecniche e tecnologie tradizionali e innovative, consenta l’eliminazione di scarti e rifiuti. In particolare, l’articolo illustra le potenzialità della prefabbricazione nel contenimento degli impatti ambientali diretti e indiretti rispetto a un’equivalente costruzione convenzionale e una recente ricerca sull’upcycling dei container marittimi dismessi assumendoli come buona pratica per valorizzare un prodotto industriale giunto a fine vita (e per questo considerato un rifiuto) re-inserendolo in una economia ‘circolare’ con un uso diverso da quello originario, attraverso un riciclo non distruttivo e migliorandone al contempo valore, qualità e prestazioni.

Scalisi Francesca, Sposito Cesare (2021). ’Green’ strategies and approaches. A contribution from the off-site and upcycling of discarded shipping containers. AGATHÓN, 10, 92-119 [10.19229/2464-9309/1092021].

’Green’ strategies and approaches. A contribution from the off-site and upcycling of discarded shipping containers

Scalisi Francesca;Sposito Cesare
2021-12

Abstract

La Terra versa oggi in una condizione di vulnerabilità che gran parte degli studiosi attribuisce a un modello di crescita infinita inseguita su un pianeta con risorse limitate. In relazione a questo contesto ambientale critico il contributo si propone di stimolare nuove prassi per il settore delle costruzioni suggerendo una visione sistemica che faccia ricorso contemporaneamente a più approcci sostenibili e circolari e che, combinando tecniche e tecnologie tradizionali e innovative, consenta l’eliminazione di scarti e rifiuti. In particolare, l’articolo illustra le potenzialità della prefabbricazione nel contenimento degli impatti ambientali diretti e indiretti rispetto a un’equivalente costruzione convenzionale e una recente ricerca sull’upcycling dei container marittimi dismessi assumendoli come buona pratica per valorizzare un prodotto industriale giunto a fine vita (e per questo considerato un rifiuto) re-inserendolo in una economia ‘circolare’ con un uso diverso da quello originario, attraverso un riciclo non distruttivo e migliorandone al contempo valore, qualità e prestazioni.
Settore ICAR/12 - Tecnologia Dell'Architettura
https://agathon.it/agathon/article/view/269
Scalisi Francesca, Sposito Cesare (2021). ’Green’ strategies and approaches. A contribution from the off-site and upcycling of discarded shipping containers. AGATHÓN, 10, 92-119 [10.19229/2464-9309/1092021].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
'Green' strategies and approaches_compressed.pdf

accesso aperto

Descrizione: File integrale con copertina e indice
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 7.07 MB
Formato Adobe PDF
7.07 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/528498
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact