La tettoia fotovoltaica progettata consiste in un elegante struttura pensata a servizio di spazi aperti privati o pubblici, per fornire riparo ed ombreggiamento ed al contempo produrre energia elettrica (potenza di circa 3 kWp). E' composta da due file di cinque sostegni in legno lamellare (su una lunghezza di m 5 circa), travi in profilati di acciaio zincato e copertura con pannelli fotovoltaici ancorati alle traverse metalliche. L’innovazione architettonica che si introduce con questo progetto consiste nel sovvertire il tradizionale concetto di piedritto inteso come elemento verticale di sostegno perpendicolare al piano di calpestio. Infatti, considerata l’inclinazione che necessariamente si deve dare alla copertura in pannelli fotovoltaici, per migliorarne il rendimento energetico, si sono pensati i sostegni perpendicolari al piano di copertura creando così un oggetto dal design innovativo. L’intero sistema può costituire un elemento modulare di un sistema più complesso. Infatti ogni fila di sostegni è ripetibile infinite volte, traslandola perpendicolarmente rispetto al proprio piano, con la relativa reiterazione dei sostegni orizzontali metallici e dei pannelli di copertura, realizzando un sistema complessivo di copertura, a pianta rettangolare allungata. Il sistema così pensato risulta versatile ed adattabile ad un gran numero di situazioni spaziali ed alle diverse esigenze di tipo energetico.

PELLITTERI, G., RICCOBONO, D. (2010). Tettoia ecologica inclinata verso il sole. IMPIANTI SOLARI, 04, 38-39.

Tettoia ecologica inclinata verso il sole

PELLITTERI, Giuseppe;
2010

Abstract

La tettoia fotovoltaica progettata consiste in un elegante struttura pensata a servizio di spazi aperti privati o pubblici, per fornire riparo ed ombreggiamento ed al contempo produrre energia elettrica (potenza di circa 3 kWp). E' composta da due file di cinque sostegni in legno lamellare (su una lunghezza di m 5 circa), travi in profilati di acciaio zincato e copertura con pannelli fotovoltaici ancorati alle traverse metalliche. L’innovazione architettonica che si introduce con questo progetto consiste nel sovvertire il tradizionale concetto di piedritto inteso come elemento verticale di sostegno perpendicolare al piano di calpestio. Infatti, considerata l’inclinazione che necessariamente si deve dare alla copertura in pannelli fotovoltaici, per migliorarne il rendimento energetico, si sono pensati i sostegni perpendicolari al piano di copertura creando così un oggetto dal design innovativo. L’intero sistema può costituire un elemento modulare di un sistema più complesso. Infatti ogni fila di sostegni è ripetibile infinite volte, traslandola perpendicolarmente rispetto al proprio piano, con la relativa reiterazione dei sostegni orizzontali metallici e dei pannelli di copertura, realizzando un sistema complessivo di copertura, a pianta rettangolare allungata. Il sistema così pensato risulta versatile ed adattabile ad un gran numero di situazioni spaziali ed alle diverse esigenze di tipo energetico.
Settore ICAR/10 - Architettura Tecnica
PELLITTERI, G., RICCOBONO, D. (2010). Tettoia ecologica inclinata verso il sole. IMPIANTI SOLARI, 04, 38-39.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
PV_04_2010.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo_pp_38-39
Dimensione 736.4 kB
Formato Adobe PDF
736.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/51980
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact